Secondary ticketing, in Svizzera azione legale contro Viagogo: ‘Vende biglietti per eventi annullati’

Per un ente di tutela dei consumatori elvetico la piattaforma con sede a Ginevra avrebbe approfittato delle restrizioni anti-Covid per offrire ai clienti tagliandi per spettacoli 'fantasma'
Secondary ticketing, in Svizzera azione legale contro Viagogo: ‘Vende biglietti per eventi annullati’

La Stiftung für Konsumentenschutz, ente per la tutela dei consumatori con sede a Berna, in Svizzera, ha intrapreso un’azione legale contro Viagogo, la società di secondary ticketing con quartier generale a Ginevra, sempre nella Confederazione Elvetica: l’accusa, nei confronti della piattaforma fondata da Eric Baker nel 2006 e oggi in procinto di fondersi, seppure tra diverse difficoltà, con StubHub, è quella di aver approfittato delle restrizioni anti-Covid adottate dai governi di tutta Europa per vendere biglietti per spettacoli già annullati dagli organizzatori.

L’ente ha intenzione di sottoporre alla corte, come prove, due acquisti effettuati sulla piattaforma, uno per uno show della presentatrice Stéphanie Berger a Soletta, tra Berna e Basilea, in origine programmato per metà dello scorso febbraio, e l’altro per un concerto che avrebbe dovuto avere luogo ad Amsterdam, in Olanda, circa un mese dopo, a metà marzo: stando ai documenti in possesso della Stiftung für Konsumentenschutz, al momento dell’acquisto dei titoli di ingresso su Viagogo entrambi gli eventi erano già stati cancellati a causa delle disposizioni locali in materia di contenimento del contagio.

Benché Viagogo abbia risposto alle accuse parlando di “errori” a proposito della messa in vendita dei biglietti, l’ente appare molto determinato portare quanto rilevato all’attenzione delle autorità: “Dal nostro punto di vista, questo è un modello di business fraudolento”, ha spiegato l’ad della fondazione Sara Stalder: “Secondo la legge Svizzera, un'azienda non può offrire prodotti che non ha disponibili in magazzino: siamo curiosi di sapere cosa ne dirà la magistratura”.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.