Studi USA: mercato dei podcast in rapida crescita, tra luci e ombre

Le indagini di MRC Data e Amplifi Media rivelano interessanti particolari su un format marcato sempre più stretto da inserzionisti e grandi gruppi
Studi USA: mercato dei podcast in rapida crescita, tra luci e ombre

Che la popolarità del formato podcast sia in costante espansione da qualche stagione a questa parte non è un novità: sia grandi piattaforme come Spotify che investitori e inserzionisti stanno cercando di assicurarsi i benefici di un ingresso solido e strutturale nel settore. A testimoniare la vivacità del segmento è arrivata una recente indagine di MRC Data, società di indagini di mercato precedentemente nota come Nielsen SoundScan: secondo il rapporto il 31% del campione intervistato ascolta regolarmente podcast, dato - questo - che porta il format a competere, seppur in una posizione da inseguitore, con media estremamente più consolidati presso il pubblico generalista come radio (61%) e televisione (69%). Rispetto alla fruizione dei DSP, nel corso della ricerca è emerso come il 90% degli ascoltatori di podcast su piattaforme come Spotify e Amazon Music ascoltino anche contenuti musicali, privilegiando - per il 56% - i servizi utilizzati per la fruizione di album e canzoni in streaming.

A dare una prospettiva più sfaccettata al fenomeno è un’indagine condotta da un’altra società americana, Amplifi Media, che si è concentrata sui grandi numeri fatti segnare nel corso degli ultimi anni dal format. Dei due milioni di titoli segnalati su Apple Podcasts il 26% non va oltre il primo episodio: il 18% del totale non ha mai superato i tre episodi mentre il 10% non ha tagliato il traguardo delle dieci emissioni. Solo il 36% - ovvero circa 720mila titoli - ha superato la soglia dei dieci episodi. “Circa un quarto di tutti i podcast sono fuori mercato”, ha concluso l’indagine, “O, più probabilmente, non ci sono mai stati realmente”.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.