Fabrizio Moro, che mette d'accordo critica e pubblico

Un viaggio nel percorso sanremese del cantautore romano.
Fabrizio Moro, che mette d'accordo critica e pubblico

Il suo vero nome è Fabrizio Mobrici, per cantare le sue canzoni si è scelto il nome d'arte Fabrizio Moro. E' nato a Roma il 9 aprile 1975 ed ha al suo attivo nove album registrati in studio, il primo porta il suo nome (d'arte) ed è stato pubblicato nel 2000. Tra le note particolari, quella di avere, quanto meno da una dozzina di anni a questa parte, un buon successo.

Una parte fondamentale nell'aiutare a rendere familiare presso il pubblico italiano il suo nome e le sue canzoni l'ha giocata la vetrina fornita dal festival di Sanremo. Fabrizio vi ha partecipato per sei volte, con buona soddisfazione.

La prima volta che Fabrizio Moro, allora 24enne, partecipa al festival di Sanremo è nel 2000, nella sezione Nuove Proposte con la canzone, da lui scritta, "Un giorno senza fine". Si classificò al tredicesimo posto su un fronte di gara composto da diciotto interpreti. Il brano sarà il primo singolo dell'omonimo album d'esordio del musicista romano.

Sette anni più tardi Fabrizio Moro si ripresenta sul palco del teatro Ariston ed esattamente come sette anni prima è in gara nella sezione Giovani. La spedizione del 2007 va però decisamente meglio, tanto che si impone con "Pensa". Canzone dedicata alle vittime della mafia che a Sanremo si aggiudica anche il Premio della Critica 'Mia Martini' dedicato ai Giovani. Il brano raggiunge inoltre il primo posto della classifica di vendita dei singoli e trascina nelle zone alte della classifica anche l'omonimo album, il terzo della discografia di Moro.

Nel 2008 Fabrizio Moro torna nuovamente al festival di Sanremo, finalmente nella sezione Campioni. Il viaggio in riviera è per lui proficuo, è in gara con la canzone "Eppure mi hai cambiato la vita" che ottiene un lusinghiero terzo posto nella classifica finale alle spalle della coppia vincitrice formata da Giò di Tonno e Lola Ponce ("Colpo di fulmine") e di Anna Tatangelo ("Il mio amico").

Il richiamo del festival è irresistibile, così Fabrizio Moro si presenta in competizione anche nel 2010. Il brano con cui concorre è "Non è una canzone". Purtroppo non ottiene il favore della giuria e la canzone viene eliminata senza riuscire a raggiungere la serata finale. Per dovere di cronaca si segnala che la vittoria del festival va a "Per tutte le volte che..." di Valerio Scanu. "Non è una canzone" sarà l'unico singolo del suo quinto album "Ancora Barabba".

Come accaduto in passato, Fabrizio Moro si prende una pausa dal festival della canzone italiana lunga sette anni per tornare a partecipare all'edizione del 2017 con la canzone "Portami via". Il brano questa volta è firmato oltre che da lui (come sempre) anche da Roberto Cardelli. La classifica finale lo vede chiudere in settima posizione, mentre la vittoria arride a Francesco Gabbani con "Occidentali's karma".

Nel 2018 Fabrizio Moro è di nuovo a Sanremo. Questa volta partecipa alla gara in coppia con un altro cantautore, Ermal Meta. La canzone che i due presentano sul palco, "Non mi avete fatto niente", è firmata oltre che da loro anche da Andrea Febo. E' il trionfo. La vittoria al festival permette ai due di rappresentare l'Italia all'Eurovision Song Contest dove riportano il quinto posto nella classifica finale.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.