Vasco Rossi: in arrivo uno special diretto da Pepsy Romanoff sul nuovo album?

Il cantautore di Zocca avvisa i fan di tenersi pronti all'arrivo di alcune novità
Vasco Rossi: in arrivo uno special diretto da Pepsy Romanoff sul nuovo album?

Lo scorso 18 marzo, attraverso un messaggio pubblicato su Instagram, Vasco Rossi aveva confermato che il prossimo mese di novembre sarà pubblicato il suo nuovo album, il cui titolo al momento non è ancora stato svelato. Per ingannare l’attesa, che dovrebbe concludersi il 12 novembre, con un post condiviso oggi - 3 aprile - sempre sulle sue pagine social, il cantautore di Zocca, dopo il rinvio dei suoi concerti previsti per la prossima estate, ha avvisato i fan di tenersi pronti all'arrivo di alcune novità.

Nel messaggio disponibile sul profilo Instagram del Blasco - riportato più avanti - e sul suo sito web si legge: “30 e 31 marzo e 1 e 2 aprile, quattro storici giorni per noi, entriamo nel vivo dell’album che uscirà a novembre. L’anno della rinascita, questo 2021. Cominciamo a lavorare per ‘immagini e parole’ perché il nuovo album è… in dirittura d’arrivo”. Oltre a far sapere che Vasco Rossi “sta lavorando da inizio anno, alla registrazione e produzione delle canzoni nuove” e che “incontrare i musicisti e sentire il suono delle chitarre è una libidine”, il post a un certo punto svela:

"Pepsy Romanoff ha stravolto lo studio di registrazione facendolo diventare un vero e proprio set che vedrà Vasco al centro della scena per raccontare, canzone per canzone, l’album intero… Ovviamente è tutto top secret al momento, ma questa aria di normalità che ha tanto emozionato noi ve la volevamo KOMunicare, trasmettervi le prime emozioni. Dai, dai, dai, che arriva Vasco con la chitarra!”

Che il regista fosse presente presso l’Open Digital Studio di Bologna, lo studio di proprietà dello stesso rocker dove si stanno svolgendo lavorazioni del disco, non è una novità: lo stesso 69enne artista lo ha svelato nei mesci scorsi su Instagram. Le novità che l’autore di "Vita spericolata” svelerà prossimamente potrebbero, quindi, riguardare anche un documentario diretto da Pepsy Romanoff sul nuovo album di Vasco Rossi?

Giuseppe Romano - questo il nome all’anagrafe del cineasta campano - ha commentato il post di Vasco con una serie di emoticon, tra cui quelle a forma di cinepresa e ciak, e scrivendo: “The Kom show”.

Tra le altre cose, Pepsy Romanoff ha diretto il videoclip dell’ultimo singolo di Rossi, "Una canzone d’amore... buttata via”. A proposito del filmato, girato presso Piazza Maggiore a Bologna, ricevendo il Nettuno d’oro lo scorso novembre il cantautore aveva detto: “La piazza - fra l’altro vuota, deserta, bagnata, di notte - con un uomo che canta la sua disperata canzone d’amore, mi sembrava una bellissima storia anche perché la piazza è diventata un fantastico palcoscenico virtuale e uno speciale set cinematografico, magico per la scena di un film. Il mio nuovo film che parte da ‘Una canzone d’amore… buttata via’”.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.