Bandsintown pubblica un’indagine sul live streaming post pandemia

Secondo una ricerca condotta dalla piattaforma il fenomeno dei concerti sul Web non sarà stroncato dalla fine dell’emergenza sanitaria
Bandsintown pubblica un’indagine sul live streaming post pandemia

Con la buona progressione della campagna vaccinale e le prime introduzioni di pratiche di sicurezza sanitaria l’industria della musica dal vivo si sta preparando, negli USA, a rimettersi in moto a pieno regime. La ripresa degli eventi in presenza, tuttavia, non implicherà l’estinzione dei live in streaming, almeno secondo un ricerca di Bandsintown, piattaforma dedicata ai concerti che lo scorso gennaio ha lanciato Bandsintown PLUS, servizio (a pagamento) dedicato appunto alle dirette Web musicali.

Secondo l’indagine, condotta presso i propri utenti, l’86% degli intervistati ha seguito almeno un evento in live streaming nel corso degli ultimi dodici mesi, e il 55% di essi continuerà a fruirne anche dopo la fine della pandemia. Il formato “a distanza”, adottato nel 2020 dal 70% degli artisti sentiti, continuerà a essere adottato dall’85% di band e cantanti anche dopo la fine dell’emergenza sanitaria, magari tenendo la media di almeno un evento sul Web al mese registrata presso il 41% degli intervistati.

Tornando agli utenti, Bandsintown ha stilato una graduatoria dei venti artisti più seguiti in live streaming nel corso del 2020: in vetta si sono piazzati i Pearl Jam, seguiti da Metallica e Billies Eilish. In coda alla top ten, completata da Snow Patrol e Tedeschi Trucks Band, seguono - nell’ordine - Elton John, Bruce Springsteen, Dave Matthews Band, Radiohead, Coldplay, Lumineers, Rolling Stones, Taylor Swift, Five Finger Death Punch, Dropkick Murphys, Death Cab for Cutie, Lady Gaga, Jason Mraz, Zac Brown Band e Third Eye Blind.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.