Addio a Brian Rohan, l''avvocato della droga'

Il legale ha rappresentato, tra gli altri, Grateful Dead, Aerosmith, Kris Kristofferson, Motorhead, Boston e il romanziere Ken Kesey.
Addio a Brian Rohan, l''avvocato della droga'

E' morto all'età di 84 anni Brian Rohan, l'avvocato che ha avuto tra i suoi clienti famosi i Grateful Dead, Santana, Janis Joplin e i Jefferson Airplane. La morte di Rohan, causata da un tumore, è stata confermata al San Francisco Chronicle dalla figlia, Kathleen Jolson.

La figlia ha dichiarato al giornale: "Ha lavorato fino all'ultimo giorno della sua vita, tenendo il telefono in una mano e l'iPad nell'altra.

Si è battuto per i suoi clienti, si è battuto per i suoi amici e si è battuto per quello che pensava fosse giusto.".

Dopo la laurea Brian Rohan aprì uno studio a San Francisco nel noto quartiere di Haight-Ashbury, centro del flower power cittadino. Divenne noto come l''avvocato della droga' grazie alla sua capacità di aiutare i clienti a liberarsi dalle accuse relative alla marijuana. La figlia dice ancora: "Mio padre crebbe in condizioni di povertà e rimase affascinato da ciò che vide ad Haight. Cercò qualcuno che lo aiutasse e vide che non c'era nessuno a proteggere i ragazzi che si riversavano a San Francisco".

Il suo primo cliente di alto profilo fu il romanziere, personaggio di spicco della controcultura, Ken Kesey.

Rohan fece parte, nel 1965, del pool di difensori che rappresentò l'autore di 'Qualcuno volò sul nido del cuculo' nel processo in seguito all'arresto con l'accusa di possesso di marijuana. Kesey rischiava di finire in carcere per diversi anni, ma ottenne una pena di soli sei mesi. Kesey consigliò Rohan ai Grateful Dead, introducendolo così nel mondo della musica. Aiutò quindi la band di Jerry Garcia a negoziare il primo contratto discografico con la Warner Bros. e si occupò delle accuse di droga che riguardavano la band.

In quel periodo Rohan co-fondò la Haight-Ashbury Legal Organization, un gruppo di avvocati volontari che aiutavano i clienti hippie. Più che un semplice 'avvocato della droga', Rohan lavorò come avvocato in ambito musicale per molti anni, rappresentando big come Aerosmith, Kris Kristofferson, Motorhead e Boston. Brian Rohan si rese protagonista di un episodio che ebbe vasta eco nel mondo della musica quando, nel 1977, prese a pugni il produttore discografico David Geffen alla festa dei Grammy Awards di un altro produttore, Clive Davis. Secondo le cronache, l'avvocato era sconvolto poiché Geffen aveva 'calpestato' i suoi clienti e poi si era rifiutato di rispondere alle sue molte chiamate.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.