Ho comprato un NFT musicale: cosa posso farci, e cosa no?

La grande differenza tra proprietà e licenza. Ed i limiti insiti nella licenza stessa.
Ho comprato un NFT musicale: cosa posso farci, e cosa no?

Ci sono pervenute diverse richieste di approfondimento e spiegazioni da quando abbiamo iniziato a coprire il tema NFT e musica.

Definito il loro funzionamento e significato di base, il loro potenziale oltre il breve termine dominato da un esordio a base di aste milionarie e montature, le implicazioni legali, quale potrebbero rivelarsi i loro margini di applicabilità nel ticketing, c’è una domanda che continua a prevalere e riemergere: “Cosa ho comprato esattamente e, soprattutto, cosa posso fare con un NFT che ho acquistato”?

Un esempio

Essendo particolarmente interessati alla relazione tra gli NFT e il rapporto che gli artisti coltivano con la loro fanbase, proponiamo un esempio per contribuire a rispondere a quella domanda. Il nostro esempio: l’acquisto in criptovaluta di una clip rara. Artista X ha realizzato una clip di 15 secondi tratta da un suo concerto, facendone editare una parte in cui compare in primo piano eseguendo un assolo; l’ha intitolata “Solo Moment # 0”; l’ha numerata in una serie limitata in 10 esemplari; l’ha messa sul mercato in forma di NFT. Qui (sulla blockchain da lui scelta) Fan 1, Fan 2….. e Fan 10 ne hanno acquistato uno a testa, pagandolo 1000 euro cadauno.

Sono Fan 5. Cosa ho comprato, esattamente?

Esattamente hai comprato una specie di figurina interattiva. E’ una figurina, in senso metaforico, perché è un articolo collezionabile (su un milione di figurine vendute ogni settimana in edicola per completare un album che ne raccoglie 100, di quella figurina ne vengono distribuiti molto meno di un centesimo del totale degli esemplari, il che la rende rara).

E’ interattiva perché non solo è in forma di video, ma potrebbe includere funzionalità aggiuntive (per dire: un collegamento ed un accesso a qualcos’altro).

Ma che differenza c’è tra la mia clip e quella che trovo gratis su internet?

Dal punto di vista della fruizione: nessuna. L’unica differenza è che la tua clip è dotata dell’equivalente di un numero seriale, inserito nello smart contract dell’NFT, con il quale è possibile dimostrare che si tratta di una versione ufficiale a tiratura limitata della quale sei proprietario.

L’ho pagata mille euro. Quanto varrà in futuro?

Dipenderà dal suo valore commerciale. Se quella clip fosse tratta da quello che si sarebbe rivelato l’ultimo minuto della carriera live di Artista X, altri fans potrebbero essere disposti a pagarla un multiplo del suo prezzo di emissione.

FAQ

  • Posso fare qualsiasi cosa con il mio NFT musicale? No.
  • Posso venderlo? Sì.
  • Posso regalarlo? Sì.
  • Cosa certifica che l’ho venduto o regalato? La registrazione di ogni transazione sulla blockchain resta, imperitura, non modificabile e non rimovibile. Il certificato della tua cessione è insito nella transazione.
  • Ma i termini contrattuali sul sito di Artista X dicono che l’NFT è mio: è vero? No, se lo fanno non è del tutto vero. Artista X continua a essere il proprietario del copyirght sottostante all’oggetto del tuo NFT. Il che ti pone parecchi limiti rispetto all’utilizzo e allo sfruttamento.
  • Quali sono i più importanti tra questi limiti? Non puoi commercializzare alcun elemento o componente dell’NFT che hai acquistato senza esplicito consenso del titolare del copyright. Non puoi modificarlo senza il suo permesso. Non puoi associarne l’utilizzo o l’immagine a contesti che il titolare non ritenga congrui. Non puoi renderlo parte di un’attività di merchandising. E via dicendo in questo senso…
  • Ma insomma, sono proprietario di questa clip / figurina interattiva oppure no? No. Se lo fossi, così come il proprietario di un terreno, Artista X non avrebbe potuto limitarti come spiegato appena sopra. Non disponi di una proprietà, bensì di una licenza con margini precisi e limitati. All’interno dei quali la maggiore libertà di cui disponi è il diritto di rivendita a qualsiasi prezzo.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.