Spotify, sfida a Clubhouse con l’acquisizione di Locker

La piattaforma di streaming si regala la società sviluppatrice dell’app di live talk dedicata allo sport
Spotify, sfida a Clubhouse con l’acquisizione di Locker

Mentre Paul Davison annuncia piani di espansione per il social “vocale” oggi a esclusivo appannaggio di Apple, Spotify avvia una grande manovra per tentare l’inseguimento a Clubhouse: la piattaforma di streaming svedese ha annunciato l’acquisizione di Betty Labs, società sviluppatrice dell’app di live talk a tema sportivo Locker Room. Obiettivo dichiarato dalla società quotata a Wall Street è quello di “accelerare l’ingresso di Spotify nel settore del live audio” sviluppando nuovi formati per organizzare il proprio spazio chat drop in.

“Creativi e appassionati hanno chiesto formati live audio su Spotify e siamo entusiasti di poterli rendere presto disponibili a centinaia di milioni di ascoltatori e milioni di creatori sulla nostra piattaforma”, ha spiegato il Chief Research & Development Officer di Spotify Gustav Söderström: “Il mondo già ci guarda per la musica, i podcast e altre esperienze audio: questa nuova esperienza live è un potente complemento che migliorerà ed estenderà l'esperienza on demand che già offriamo oggi”.

“Siamo entusiasti di unire le forze con Spotify e contribuire a costruire il futuro dell'audio”, gli ha fatto eco il fondatore e CEO di Betty Labs Howard Akumiah: “Investiremo di più nel nostro prodotto, apriremo l'esperienza al pubblico di Spotify, diversificheremo la nostra offerta di contenuti e continuare ad espandere la community che abbiamo creato, creando la destinazione definitiva per le conversazioni dal vivo su musica e cultura”.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.