Concerti: lo stato di New York lancia il passaporto vaccinale

Il parlamento di Albany vara un programma per accelerare la ripresa degli spettacoli dal vivo
Concerti: lo stato di New York lancia il passaporto vaccinale

Con una campagna di immunizzazione di massa già in fase avanzata, negli Stati Uniti si sta pensando ad accelerare ulteriormente la ripresa degli spettacoli di musica dal vivo: dopo la notizia della ripresa delle attività dei giganti del live entertainment Live Nation e AEG, si stanno moltiplicando le iniziative volte a un rapido ripristino della normalità nel settore.

Lo stato di New York ha lanciato un programma digitale che permetterà ai cittadini di esibire un passaporto vaccinale in occasione di grandi eventi per certificare le proprie condizioni sanitarie: la soluzione - battezzata Excelsior Pass - è già stata adottata da grandi venue come il Madison Square Garden, nella Grande Mela, e dal Times Union Center, nella capitale, Albany: club e spazi più piccoli potranno adottare la medesima soluzione a partire dal prossimo 2 aprile. Il documento potrà sia essere stampato su carta che esibito sullo smartphone attraverso l’app dedicata: attraverso un QR Code gli addetti ai varchi potranno verificare l’avvenuta immunizzazione del titolare o la negatività a un test dello stesso. Come rivelato dal governatore Andrew Cuomo, l’Excelsior Pass è stato sviluppato con la collaborazione di IBM.

“I newyorkesi hanno dimostrato di poter seguire le linee guida della sanità pubblica per respingere il Covid e l'innovativo Excelsior Pass è un’altra arma tra quelle che abbiamo a disposizione per combattere il virus, consentendo al contempo a più settori dell'economia di riaprire in modo sicuro e mantenendo al sicuro le informazioni personali”, ha dichiarato Cuomo: “Questa soluzione giocherà un ruolo importante nel consentire alle persone di riunirsi in sicurezza, il che sarà fondamentale per la ripresa del nostro stato”. 

“Fare distinzioni tra salute pubblica ed economia è sbagliato”, ha proseguito Cuomo: “Dato che sempre più newyorkesi vengono vaccinati ogni giorno, e visto che i parametri chiave relativi all’andamento dell’epidemia continuano a raggiungere regolarmente i tassi più bassi da mesi, Excelsior Pass rappresenta il prossimo passo nella nostra riapertura ponderata e basata sulle indicazioni dateci dalla scienza”.

Soddisfazione, ovviamente, è stata espressa dall’industria di settore, rappresentata per l’occasione da James Dolan, ad di MSG Entertainment, gruppo che gestisce il Madison Square Garden. “Siamo grati che lo stato si concentri sul fare tutto il possibile per riaprire le attività in tutta la nostra regione in modo sicuro e rapido”, ha detto: “L'Excelsior Pass giocherà un ruolo importante nel consentire alle persone di radunarsi in sicurezza, il che sarà fondamentale per la ripresa di New York. Siamo stati orgogliosi di far parte del progetto pilota Excelsior Pass e non vediamo l'ora di partecipare al programma”.

Già applicata in fase sperimentale a partire dallo scorso 27 febbraio, quando ha debuttato in occasione di un incontro dei Brooklyn Nets al Barclays Center di New York, la soluzione ha permesso di limitare le riduzioni nella capienza delle venue ad appena il 10%, rendendo più sostenibile economicamente l’organizzazione dei grandi eventi.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.