Primary Wave, contratto multimilionario per la quota di maggioranza sul catalogo di Mark Morrison

La società di edizioni acquisisce il controllo sul repertorio della star britannica dell’r’n’b anni ‘90
Primary Wave, contratto multimilionario per la quota di maggioranza sul catalogo di Mark Morrison

Primary Wave, la società di edizioni che alla fine dello scorso gennaio aveva acquisito il catalogo della leggendaria Sun Records, ha siglato un accordo multimilionario per entrare in possesso della quota di maggioranza nella proprietà del catalogo di Mark Morrison, stella dell’r’n’b britannico negli anni Novanta nota per brani come “Crazy”, “Tears for You”, Trippin’” e “Return of the Mack”, tornata in tempi molto recenti all’attenzione del grande pubblico sotto forma di campione inserito nel brani “Provide” di G-Eazy.

L’accordo prevede non solo che Primary gestisca per conto dell’artista gli asset musicali, ma anche che impieghi il suo team editoriale per elaborare nuove strategie in materia di licensing, digitale e sincronizzazione cinematografica, televisiva e teatrale.

Nato ad Hannover, in Germania, da genitori originari di Barbados, Morrison ha vissuto a Leicester, prima di trasferirsi in Florida: nel 1995 l’artista pubblicò il suo singolo di debutto, “Crazy”, che riuscì a entrare nella top 20 della classifiche di vendita britanniche. Un anno dopo, nel ‘96, Morrison spedì sui mercati “Return of the Mack”, il suo brano più popolare che riuscì a stazionare per due settimane al numero 1 delle classifiche UK. Dopo un lungo periodo di silenzio discografico, l’artista si riaffacciò sui mercati nel 2006 con l’album “Innocent Man”, nel quale vennero incluse collaborazioni con, tra gli altri, DMX, Tanya Stephens, Daz Dillinger, Isyss, Adina Howard e Mica Paris.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.