Warner e Sony, in UK vittoria su TuneIn anche in appello

L’aggregatore radiofonico aveva fatto ricorso contro la sentenza del 2019, ma senza successo. Soddisfazione della discografia: ‘Chi genera entrate con la musica registrata deve essere autorizzato a farlo’
Warner e Sony, in UK vittoria su TuneIn anche in appello

La Corte d’appello di Inghilterra e Galles ha confermato la sentenza già pronunciata nel novembre del 2019 dal tribunale di Londra in merito alla vertenza che vedeva contrapposte le major Waner Music e Sony all’aggregatore radiofonico digitale TuneIn. Oggetto del contenzioso era la diffusione in streaming, da parte del servizio, di musica registrata anche al di fuori dei confini britannici, nonostante l’accordo di licenza siglato con le major dalla società fondata a Dallas nel 2002 da Bill Moore riguardasse l’utilizzo nel solo Regno Unito.

Nonostante il ricorso presentato dal team legale di TuneIn, la High Court ha confermato la sentenza di primo grado, imponendo al servizio di stipulare regolari accordi di licenza per lo sfruttamente di opere coperte da copyright su scala internazionale.

“Questa è una grande vittoria per quanti creano e investono in musica, ribadendo che servizi come TuneIn, nel momento in cui generano entrate fornendo accesso online alla musica registrata, devono essere autorizzati a farlo", ha fatto sapere in una nota IFPI, l’associazione di categoria internazionale dei discografici, alla quale ha fatto eco Sony Music: “La sentenza odierna aiuta a garantire che i creatori di musica non siano privati ​​del compenso per il loro lavoro, e che TuneIn non abbia un vantaggio sleale in relazione ai servizi con licenza, onorando i propri obblighi legali e rispettando la necessità di artisti ed etichette di ricevere un equo compenso sul valore essenziale che forniscono”.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.