NFT, arriva anche Morgan con ‘Premessa della Premessa’

Il leader dei Bluvertigo presenta il suo nuovo brano come non-fungible token accodandosi alla nuova corrente - italiana e internazionale - di crypto-entusiasti
NFT, arriva anche Morgan con ‘Premessa della Premessa’

Dopo i primi esperimenti di - tra gli altri - Ozuna, Mike Shinoda, Grimes e Kings of Leon, e l’iniziativa italiana dei Belladonna con “New Future Travelogue”, anche Morgan ha deciso di calvalcare la nuova tendenza dei non-fungible token, o NFT. Il leader dei Bluvertigo ha infatti presentato “Premessa della Premessa”, inedito scritto e registrato dal cantautore lombardo reso messo all’asta come NFT sulla piattaforma Opensea.

“È l’esperimento degli esperimenti, il gioco dei giochi è la nuova epoca della musica. To play, jouer, suonare, giocare”, si legge nella presentazione del progetto, per il quale è stato aperto il sito dedicato www.incryptomorgan.com: “Chi si aggiudicherà l’opera, oltre a diventarne l’unico proprietario e titolare esclusivo, incontrerà Morgan di persona e riceverà dalle sue mani anche le stampe uniche e originali autografate con i testi del brano”.

L’operazione non è una novità, né in Italia né tantomeno all’estero. A differenza di quanto stabilito dai Belladonna per la loro “New Future Travelogue”, almeno per quanto spiegato sul sito dell’artista brianzolo, chi si aggiudicherà “Premessa della Premessa” non entrerà in possesso anche dei diritti sull’opera, che - in caso di sicronizzazioni audiovisive o stream sulle piattaforme digitali - garantirebbe i proventi delle royalties al titolare. Per quanto invece concerne le modalità di messa all’asta, la cryptovaluta con la quale si potrà presentare un’offerta per l’opera è l’Ethereum, la stessa utilizzata dai Kings of Leon per l’operazione attuata - in partner con la start-up Yellowheart - per la loro “NFT Yourself”.

Al di là dell’hype conquistato dal fenomeno, dai rischi di speculazioni o dalle opportunità di sviluppo che potrebbero caratterizzare il futuro di questa applicazione della tecnologia blockchain - aspetti al quale Rockol ha dedicato un approfondimento disponibile a questo indirizzo - quello che molti artisti paiono non considerare è l’impatto ambientale che questo tipo di soluzione finanziario-informatica comporta: stando a un rapporto pubblicato dall’edizione americana di Wired, la vendita di un’opera di crypto-art consuma la stessa quantità di energia utilizzata da un’attività commerciale in due anni. Dato, questo, che ha attirato più di una critica da parte dei fan ai Gorillaz, che lo scorso 26 marzo hanno messo in vendita uno speciale NTF per commemorare il ventesimo anniversario dalla pubblicazione del loro album d’esordio.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.