Gorillaz, vent'anni fa il primo disco della band cartoon

Per festeggiare il gruppo sta per lanciare una linea di abbigliamento, alcuni nuovi giocattoli e una nuova edizione dell'album.
Gorillaz, vent'anni fa il primo disco della band cartoon

Sono passati vent'anni da quando quattro outsider si sono riuniti per conquistare il titolo di più grande band virtuale del mondo con l'uscita del loro omonimo album di debutto, "Gorillaz", avvenuta il 26 marzo 2001. Creati dal musicista Damon Albarn e dall'artista Jamie Hewlett, il cantante 2D, il bassista Murdoc Niccals, il batterista Russel Hobbs e il prodigio della chitarra giapponese Noodle si sono formati grazie a una collisione di incidenti, incontri e pura fortuna, per poi far da vita a mondi virtuali e musica. Per celebrare i due gloriosi decenni dei Gorillaz, il 2021 vedrà l'arrivo di una nuova G Foot Collection, la linea di abbigliamento della band, rilanciata per celebrare i 20 anni dello stile dei Gorillaz. La band sarà ancora una volta partner di Superplastic per una gamma di giocattoli in edizione limitata e oggetti da collezione digitali con 2D, Murdoc, Noodle e Russel. 

 Sempre quest'anno, la band pubblicherà la prima di una serie di riedizioni di album, a cominciare da 'Gorillaz', l'album in studio che ha dato il via a tutto. Con sette album a loro nome, Gorillaz (2001), Demon Days (2005), Plastic Beach (2010), The Fall (2011), Humanz (2017), The Now Now (2018) e Song Machine: Season One - Strange Timez (2020), i Gorillaz sono un vero fenomeno globale, che ha raggiunto il successo in modi completamente nuovi e unici, andando in tour in tutto il mondo, da San Diego alla Siria, da Montevideo a Manchester e vincendo numerosi premi tra cui l'ambito Jim Henson Creativity Honor.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.