La notte di inferno in carcere di Eric Clapton

Il chitarrista venne arrestato negli Stati Uniti a casa della fidanzata di Stephen Stills.
La notte di inferno in carcere di Eric Clapton

Eric Clapton trascorse una notte d'inferno quando venne arrestato per una storia di droga, avvenimento che segnò l'inizio della fine per i Buffalo Springfield.

Il chitarrista britannico a quel tempo, era il marzo del 1968, si trovava in tour negli Stati Uniti insieme ai Cream.

Accadde che la polizia interruppe una jam session che stava avendo luogo nella casa californiana della fidanzata di Stephen Stills poiché il forte rumore generato dagli amplificatori dei chitarristi aveva disturbato i vicini. Venne chiamata la polizia che, scoperta la quantità di droga presente nella casa, ha proceduto ad arrestare tutti i presenti.

Fu così che Clapton, che all'epoca aveva appena compiuto 23 anni, si ritrovò ospite di una prigione statunitense, spogliato dei suoi vestiti e con indosso la tenuta del carcere. Nel libro di Chris Welch pubblicato nel 2011, 'Clapton: The Ultimate Illustrated History', Slowhand ricorda come Neil Young cadde in preda a una crisi.

Questo il racconto del musicista inglese: "Mentre stavano facendo tutto questo, Neil fece, 'Wh-ooa-!'. Lo portarono fuori dalla stanza, e quella è stata l'ultima volta che l'ho visto. Mi lasciarono i miei stivali rosa e mi misero in una cella insieme con tre Pantere Nere. Era come se fossi un punk. Ho dovuto continuare a parlare e spiegare loro che ero inglese e non capivo davvero cosa stesse accadendo. Dissi loro che ero un chitarrista blues e che mi piacevano Willie Dixon, Muddy Waters, Bo Diddley e Chuck Berry. Funzionò. Li calmò un poco. Penso che fossero lì da tre o quattro anni. (...) C'era un ragazzo che aveva chiesto la cauzione tutti i giorni per sette anni, ma nessuno aveva mai pagato per lui."

Eric Clapton venne rilasciato abbastanza in fretta dopo essere stato condannato per aver disturbato la quiete pubblica, un'accusa abbastanza lieve che gli evitò l'espulsione. "Quando mi guardo indietro, penso che fu una bella esperienza. Sapevo che non sarei mai stato beccato. In alcun modo. Una notte come quella fu l'inferno. È una buona idea portare i giovani delinquenti in prigione per mostrare loro com'è, perché non è come arruolarsi nell'esercito."

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.