Salmo, tutto pronto per la sua serie tv Blocco 181

Il cast è stato completato: le riprese inizieranno quest'estate
Salmo, tutto pronto per la sua serie tv Blocco 181

Ta periferie e comunità multietniche milanesi, giovani attori si muovono sotto la direzione dei registi di Suburra e Gomorra: c’è grande attesa per Blocco 181, la nuova serie girata a Milano, nonché primo progetto televisivo del rapper Salmo, che ne è supervisore e produttore musicale ma anche produttore creativo e attore. Alla regia della serie prodotta da Sky Studios – costituita da otto episodi, ambientata tra le comunità multietniche della Milano di periferia – ci saranno Giuseppe Capotondi (Suburra – La serie, La Doppia Ora, La tela dell’inganno) con Ciro Visco (Gomorra – Quarta stagione, Doc – Nelle tue mani) e Matteo Bonifazio (che ha all’attivo campagne pubblicitarie per numerosi brand internazionali e collabora con molte case di produzione di tutto il mondo).

Il 3 personaggi principali al centro di ‘Blocco 181’ – le cui riprese avverranno durante l’estate 2021 a Milano – avranno il volto di giovanissimi attori ancora poco conosciuti al grande pubblico. Laura Osma (El Chapo) sarà Bea, ragazza latino-americana che si troverà divisa tra la fedeltà alla sua famiglia e alla sua gang e la voglia di cambiare la sua vita; ad affiancarla ci saranno Alessandro Piavani (The Two Popes, La Mafia Uccide Solo d’Estate – La serie, I Medici) e Andrea Dodero (Non Odiare), rispettivamente Ludo e Mahdi, due amici uniti come fratelli. A raccontare, immortalando e fissando con il suo occhio e con il suo straordinario obiettivo le immagini, il set e le scene di ‘Blocco 181’ sarà Gabriele Micalizzi, noto fotoreporter di guerra. 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.