Musicultura, iniziano le selezioni live: nome e scheda biografica di tutti i finalisti

Chi sono i concorrenti che da venerdì 19 marzo competono per arrivare alla finale del concorso
Musicultura, iniziano le selezioni live: nome e scheda biografica di tutti i finalisti

ASSURDITÉ (Milano) 
Chiara Balzan, in arte Assurdité, è una cantautrice ventiduenne. Inizia il suo percorso di studi musicali a undici anni. La sua produzione artistica comprende anche opere figurative, gioielli e sculture. Approccia alla scrittura verso i 17 anni lasciandosi ispirare dal cantautorato, dall’indie-pop italiano e da icone
internazionali come Ella Fitzgerald e Chet Baker. A marzo 2020 pubblica i suoi primi brani da indipendente: "Altro da  dire" e "Bacio a distanza", canzone ispirata al periodo di quarantena.

NICCOLÒ BATTISTI (Roma) 
Romano, classe 1993. Colleziona un diploma in “Scenografia Multimediale”, un corso al CET di Mogol e l’esperienza come insegnante di discipline artistiche. È nella canzone, però, che ha trovato la formula espressiva più congeniale alla sua persona nonché lo strumento preferito di autoanalisi.

FRANCESCO BOTTAI (Pisa) 
Cantautore nato nel ‘77. Nel 2005 fonda I Gatti Mézzi, progetto con il quale incide sei dischi. Con 700 concerti all’attivo tra Canada, Francia e Belgio, vince vari premi (Premio Ciampi, Premio della Satira, Premio Barezzi) e arriva in finale al Premio Tenco. Ha collaborato con altri artisti, tra cui Stefano Bollani, Dario Brunori, Petra Magoni, The Zen Circus, Alessandro Fiori e Nico Gori. È del maggio 2017 "Vite semiserie", il suo primo disco solista; due anni dopo pubblica "Assolo", il suo primo libro. È prevista per il 2021 l’uscita del suo nuovo album.

BRUGNANO (Napoli) 
I fratelli Antonio e Gianluca Brugnano si cimentano come duo a giugno 2018. Dopo la pubblicazione dei primi brani, nel 2019 firmano un contratto con l’etichetta romana Luppolo Dischi. Il loro progetto nasce dal tentativo di liberarsi da logiche preconfezionate, seguendo come unica strada disponibile quella della verità. A dicembre 2020 è uscito il loro ultimo singolo, "Le notti insieme".

BUVA (Cerignola) 
Buva è il nome d’arte di Valerio Buchicchio, classe 1987. Nel 2015 pubblica "Vado di fretta", il suo primo Ep. Nel 2017, si diploma presso il Laboratorio di Alta Formazione Officina Pasolini di Roma e inizia a proporre i suoi brani a concorsi quali Musicultura, il Premio Bindi (dove si aggiudica la targa “Giorgio Calabrese’’) e Musica contro le mafie. È tra gli autori del brano "Ercole" di Ermal Meta e parte del collettivo musicale Adoriza con il quale ha vinto la “Targa Tenco” per il miglior album a progetto nel 2019. A febbraio 2020 pubblica il suo disco d’esordio "Quarantena", realizzato in collaborazione con importanti musicisti della scena musicale romana.

CALMO (Napoli) 
Calmo nasce circondato dalla musica e a soli 10 anni è già polistrumentista. Impara a suonare, produrre e mixare e, grazie ai primi brani, suscita interesse sui social. Nel 2018 due suoi inediti sono inclusi nella colonna sonora del film "Niente di serio" di Laszlo Barbo. Suona in giro per la Campania come one-man-band. Durante la quarantena decide di pubblicare con più regolarità: tutti i contenuti editi da quella data sono stati realizzati dallo stesso Calmo in home studio. Oggi la sua vita si divide tra la musica e il dottorato in ingegneria informatica.

CANARIE (Bologna) 
Duo creato da Paola Mirabella e Andrea Pulcini. Nel 2019 pubblicano per Porto Records “Tristi tropici”, un disco dall’ossatura pop, ricco di sfumature e ritmi vibranti, accompagnato da un lungo tour nei grandi club e festival italiani. L’esordio li ha visti protagonisti dell’apertura di concerti di artisti internazionali come Mac DeMarco e Deerhunter. Nel 2021 esce "Immaginari", una collezione di 16 brani che racconta di ultime scintille e possibili finali di una relazione sentimentale.

ELVIRA CAOBELLI (Verona) 
Cantante e insegnante di canto, classe 1992. Durante gli anni del liceo frequenta lezioni di canto individuali per poi seguire i corsi BTEC in “Music” con cui ottiene due diplomi professionali. A venti anni inizia l’esperienza col gruppo veronese Maryposh, con cui incide, nel 2015, il suo primo disco. Nel 2016 è in Inghilterra, per registrare tre suoi brani in inglese, usciti in Italia l’anno seguente. Il suo progetto solista attuale prende forma nel 2018, grazie all’incontro con Veronica Marchi, con la quale scrive a quattro mani l’album "Come una palla di cannone".

CARAVAGGIO (Latina) 
Andrea Gregori è Caravaggio. Per 10 anni è stato il frontman della rock band Godiva, attiva dal 1998 al 2008. Nel 2013 muove i primi passi da solista, pubblicando un disco tutto suo. Nello stesso periodo scopre di soffrire la distonia spasmodica: una malattia che colpisce i muscoli della laringe fino a impedire a chi ne è affetto persino di parlare. Nonostante i medici affermino che non ci sia una cura, nel giro di qualche anno, Andrea riesce a riprendere la sua voce. Nel 2018 rinasce dalle proprie ceneri e prende vita Caravaggio. Pubblica diversi singoli, l’ultimo dei quali si intitola Il cielo su "Mulholland Drive".

CATERINA (Trento) 
Caterina Cropelli, classe 1996. Nel 2016 partecipa a X-Factor entrando a far parte della squadra “Under donne”. Apre i concerti di grandi nomi della musica italiana come Cristina Donà, Eugenio Finardi, Irene Grandi, Gianluca Grignani e Enrico Ruggeri. Il 13 marzo 2020 esce il singolo "Duemilacredici", che anticipa il suo primo album di inediti.

CIAO SONO VALE (Bergamo) 
Valeria Fusarri, in arte Ciao sono Vale, classe 1998. Nell’agosto del 2018 partecipa al contest di Radio Deejay, a Riccione, arrivando in finale. Due mesi più tardi vince le audizioni di Honiro. Il 29 marzo 2019 esce il suo singolo "Delay" con cui apre il concerto del 1° Maggio a San Giovanni, Roma. "SOS" è il suo primo album ufficiale, uscito per l’etichetta Honiro. Attualmente sta lavorando al suo nuovo album con Diego Calvetti, prodotto per Honiro Label.

CARLO CORALLO (Sicilia) 
Classe 1995. Viene notato da esponenti della scena hip hop italiana tra cui Murubutu, con cui ha collaborato nel brano "I Maestri pt. 2" e di cui ha aperto varie tappe del tour. Nel 2020 esce "Can’tAutorato", il suo album d’esordio che accoglie collaborazioni con Dj T-Robb, Dile e Matteo Maffucci, metà degli Zero Assoluto. La sua musica mira ad un progressivo avvicinamento tra rap e cantautorato. Attualmente sta lavorando sul suo prossimo album che vedrà la partecipazione di artisti dell’ambiente hip hop e soul italiano.

CRANÌA (Brescia) 
Francesca Cominassi, classe 1992, si trasferisce dal 2017 a Milano dove, dopo la laurea in musicologia, approda alla Mirò Music School. In seguito all’esperienza ad “Attico Monina” a Sanremo, a ottobre 2020 esce il primo singolo, "Stomachion", del suo progetto cantautorale a tinte alternative, ambient ed elettroniche. “A fondo” è l’ultima uscita, lanciata in rotazione radiofonica e sulle piattaforme streaming da gennaio. Deve il nome d’arte alla costante della sua vita che l’accompagna insieme alla musica: l’emicrania.

GIULIA DAGANI (Cremona) 
Classe 1989. Nel 2010 pubblica, con il nome d’arte Giuliètte, il disco d’esordio "Start". Partecipa ad Area Sanremo 2012 e arriva tra i 40 finalisti con il brano "Caramelle e cartoons". Nel 2014 partecipa a The Voice Of Italy. L’anno successivo nasce la band Candies For Breakfast di cui, tre anni dopo, esce il disco omonimo in inglese. Nel 2019 riprende a scrivere in italiano e, nell’estate del 2020, pubblica "Ditemi dove andate", brano co-prodotto con Diego Barborini.

DEALER (Domodossola) 
Cristofaro Mezzasalma, in arte Dealer, rapper classe 1996. Verso i 15 anni si avvicina al mondo del rap e si appassiona alla cultura urban. Grazie a questa scintilla inizia il suo percorso di scrittura, sperimentazione e produzione amatoriale. Nel 2020 si trasferisce a Milano per dedicarsi, insieme al suo team GrooveDiamondMusic e al Golden Eye Studio, alla pubblicazione di "Interrail Ep", il suo primo progetto da solista.

RAFFAELLA DESTEFANO (Lodi) 
Raffaella è co-fondatrice dei Madreblu, con cui pubblica tre dischi: "Prima dell’alba", "Necessità" e "L’equilibrio". Il gruppo partecipa a Sanremo Giovani nel 1997, si aggiudica il Premio Titano nel 1998 ed entra nella colonna sonora del film "Femmina". "Certamente", brano del secondo album, è invece parte della colonna sonora della 2º stagione della serie TV americana "The Sopranos". Nel 2004 Raffaella prosegue la sua carriera da solista con gli album "Filologica" (2008) e "Un atlante di me" (2018) e da autrice in BMG e Universal dal 2005 al 2010. Nel 2020 riprende la collaborazione a distanza con i Madreblu.

DIEGO RIVERA (Lecce) 
Diego Rivera è il nuovo progetto del cantautore salentino Carmine Tundo. Nel 2006, con la band Cruska, pubblica il primo EP e inizia a esibirsi in giro per l’Italia. Nel 2009 è tra i vincitori di SanremoLab e nel 2010 esordisce alla kermesse sanremese con lo pseudonimo di Romeus. Vince poi la 22º edizione di Musicultura. Nel 2013 nasce La Municipàl, progetto artistico con tre album all’attivo che condivide insieme a sua sorella Isabella. Nel 2018 escono due album da solista, "Nocturnae Larvae" (Volume Uno e Volume Due). A dicembre del 2020 pubblica come Diego Rivera l’album "Gran Riserva".

LORENZO DISEGNI (Roma) 
Lorenzo è un cantautore ventiseienne. Ha trascorso gli ultimi due anni a scrivere canzoni e, prima della pandemia, a esibirsi live nei locali della capitale. Attualmente non ha ancora pubblicato nulla della sua produzione artistica ed è in trepidante attesa di un debutto ufficiale e di far finalmente ascoltare al pubblico le canzoni che ha prodotto e registrato insieme a Igor Pardini al Cuborosso Recording Studio a Roma.

DONIX (Napoli) 
Donix è il nome d’arte di Donatella Scarpato. Dopo due album nel collettivo rap - hip hop La Pankina Krew e dopo aver affiancato ‘O Zulù (99 Posse), debutta
come solista. A settembre 2020 pubblica l’album manifesto "N4BS". Il disco è un concentrato di R&B, soul-hip hop e electropop. A dicembre 2020 arriva al 3º posto al Premio Musica contro le Mafie, grazie al quale verrà premiata e si esibirà a Casa Sanremo 2021.

ELASI (Alessandria) 
Nella sua musica esplodono sonorità esotiche scovate in paesi lontani. “Campi Elasi” è il suo EP d’esordio, uscito a ottobre 2020 per NVM/Sugar Music. Conta sulla collaborazione da remoto di musicisti da tutto il mondo, creando un sound dai confini geografici e stilistici fluidi e variopinti. Ha calcato numerosi palchi come quelli dell’Home Festival, del MI AMI, del BlueNote e del Luc Fest Taiwan.

ENDIMIONE (Pisa) 
Davide Della Longa nasce nel 1994. Dopo anni di piccole esperienze, nel 2012 arriva sul palco del Lucca Summer Festival con una rock band fondata insieme a vecchi amici e sciolta ormai da tempo. Studia canto per circa due anni e decide quindi di dare una voce ai suoi testi maturando il progetto pop-rock Endimione nel suo piccolo home-studio. Scrive della necessità di risvegliare i propri scopi e di ritrovare la via della propria umanità.

EPO (Napoli) 
Epo è attivo sulla scena musicale dagli anni ’90, prima con il grunge dei Core e poi con il suo attuale progetto, Epo. Il primo disco, "Il mattino ha l’oro in bocca", consegue il terzo posto al Premio Fuori dal Mucchio come miglior esordio, mentre il successivo, "Silenzio assenso", approda alla trasmissione "Brand New". Con "Dalla parte del torto", singolo del quarto album "Serpenti", vince il Premio Ugo Calise come miglior canzone originale. L’ultimo disco, "Enea", prodotto da Daniele Tortora (Silvestri, Diodato, Afterhours) e Roy Paci, unisce alla tradizione partenopea un sound internazionale.

GABRIELE MVSA (Roma) 
Gabriele Rosciglione, classe 1997. A quattordici anni posta su Youtube il video del suo primo brano "Ego sum Kaligola", ricevendo l’attenzione dei media per l’insolito uso di frasi in latino nei testi. Nel 2015, a 17 anni, partecipa al Festival di Sanremo nella sezione “Nuove Proposte” con il nome d’arte Kaligola. Il suo album di debutto prende il titolo dalla canzone presentata a Sanremo: "Oltre il giardino". Sviluppa uno stile musicale legato a sonorità indie-pop e trap, ritornando ufficialmente nella scena musicale nel 2020 con il singolo "Anime di carta" come Gabriele Mvsa.

BEPPE GAMBETTA (Genova) 
Chitarrista, cantante, ricercatore e compositore nato nel 1955. Ha sviluppato uno stile con radici americane ed europee. Negli Stati Uniti, nel 1988, registra una collezione di duetti realizzata con 12 leggendari chitarristi della scena acustica. Dal 2001, insieme alla moglie, produce le “Beppe Gambetta Acoustic Nights”, una serie di concerti che riunisce ogni anno musicisti internazionali al Teatro Nazionale di Genova.

GAIA GENTILE (Bari) 
Inizia già da bambina a coltivare la passione per il canto. Dal 2009 partecipa a concerti e festival con i Mezzotono, un gruppo a cappella grazie al quale viaggia in tour in tutti i continenti. Nel 2017 partecipa come vocalist al programma "Ballando con le Stelle". Si è dedicata anche allo studio del teatro e del musical presso L’Accademia Artisti di Roma. Ha avuto l’opportunità di esibirsi al fianco di artisti quali Noa, Giò Di Tonno, Paolo Vallesi, Mario Rosini e Giuseppe Milici.

MARCELLO GORI (Genova) 
Da ragazzo suona il pianoforte e il sassofono, facendo le prime esperienze in alcune band locali. A Milano, durante gli studi di drammaturgia, si avvicina alla musica elettronica per spettacoli di danza e teatro. Dal 2007 lavora come sound-designer e compositore per alcune compagnie e diversi artisti indipendenti. Scrive le prime canzoni per lo spettacolo "Addictions" (2008), ma è con "Mi sono perso a Milano" che comincia a dare forma alla sua attività di cantautore. Nel 2020 pubblica l’inedito "Vodka tonic" e attualmente sta lavorando al suo secondo disco, "Panorama umano".

HENNA (Milano/Sondrio) 
Elena Mottarelli, in arte Henna, classe 1996. Nel 2015 intraprende gli studi musicali presso il CPM Music Institute a Milano, dove consegue il diploma di 1º livello in canto popolare. Ha la possibilità di fare da corista per la cantante brasiliana Dillon e per Mario Lavezzi e di esibirsi con musicisti come Fabio Treves e Paolo Jannacci. Nel maggio 2020 esce "Happydemia", un brano-sfogo scritto e prodotto autonomamente che racconta lo sconforto vissuto durante la pandemia.

IL GENERATORE DI TENSIONE (Bologna) 
Duo di ragazzi bolognesi: Roberto Comastri e Simone Maria Parazzoli, che dal 2014 suonano insieme. Nelle loro canzoni mescolano le melodie del cantautorato, la schiettezza dell’indie e un rap che guarda alla poesia orale. Nel 2018, in un concerto al Bravo Caffè, hanno avuto l’occasione di far ascoltare le loro canzoni a Pressing Line, storica etichetta di Lucio Dalla. A maggio 2019 è uscito "Parole sterili", il loro primo singolo.

ILL AEREO (Teramo) 
Angelo Ranalli e Vincenzo Pacinelli sono due musicisti del 1992. Si conoscono al Liceo Classico ma nel 2018 creano il progetto, pubblicando il 22 novembre una cover di "Bang Bang" in collaborazione con The Biggest, noto nome della musica elettronica abruzzese. Il 6 aprile 2019 pubblicano il loro primo inedito, "Masterplan (3 3 3 3)", a cui segue, a dicembre, "Cerveza", una ballad di denuncia socio-culturale. Attualmente il duo sta realizzando "I will aereo", il primo concept album del progetto.

KALASCIMA (Salento) 
I Kalascima hanno calcato i palchi di numerosi festival a livello internazionale, tra cui il SXSW (US), il Roskilde Festival (DK), il Colours of Ostrava (CZ) e molti altri. Il loro album "Psychedelic Trance Tarantella" li ha portati alla candidatura al Premio Tenco e si è classificato al 1º posto nella World CMJ Radio Chart e, nell’aprile 2015, al 6º posto nella World Music Chart Europe. Il live set dei Kalàscima è energico e potente, con un suono originale che, pur restando legato alla tradizione, si apre a un respiro
internazionale e urbano.

KAMA (Seregno, MB) 
Kama è un cantautore e polistrumentista. Studia percussioni al conservatorio col maestro Franco Campioni. Per otto anni suona la batteria come turnista e intanto scrive canzoni. Dopo aver vinto il Mei Fest, suona al MiAmi e apre il tour dei Marta Sui Tubi. Nel 2006 pubblica "Ho detto a tua mamma che fumi", il suo primo album. Torna sulla scena nel 2016, con un disco autoprodotto intitolato "Un signore anch’io": tre singoli con relativo video a cui segue una trentina di date live. Attualmente ha un nuovo disco fra le mani, pronto per essere pubblicato.

LA TARMA (Bologna) 
Marta Ascari, in arte La Tarma, classe 1989. Diplomata in Musica da Film al Conservatorio a Bologna, figura come interprete vocale nei lavori del compositore Paolo Buonvino ("I Medici: Masters of Florence", "Tutto può succedere" e "7 minuti") ed è la voce della colonna sonora di Marco Biscarini per il film "Volevo nascondermi". Pubblica nel 2014 "Antitarma", il suo primo album, e nel 2015 l’ep di cover "4 pezzi facili". Nel 2019 esce il suo secondo album,
"Usignolo meccanico". Firmandosi col cognome Ascari, scrive e pubblica colonne sonore per videogame, documentari, spot pubblicitari e film dal 2018. Attualmente sta lavorando al suo nuovo progetto discografico.

L’AVVOCATO DEI SANTI (Roma) 
L’Avvocato dei Santi nasce dalle turbe di Mattia Mari, cantautore e polistrumentista romano. Dopo anni passati con band di caratura internazionale, si dedica ai propri brani di cui cura in toto il processo creativo: dalla produzione artistica agli arrangiamenti, dall’esecuzione fino al missaggio. Tra il 2019 ed il 2020 pubblica altri quattro singoli e, sempre nel 2020, viene incluso tra i sei finalisti di "Musica da bere", mentre il videoclip di "Niente da perdere", di cui cura anche la regia, viene candidato ai Prisma Independent Film Awards come miglior videoclip.

LE FESTE ANTONACCI (Parigi) 
Le Feste Antonacci sono Giacomo Lecchi d’Alessandro e Leonardo Rizzi, musicisti e produttori italiani espatriati in Francia. Dopo essersi conosciuti proprio oltralpe, si accorgono presto di emozionarsi per le stesse cose: il canto solitario del flauto, le grandi architetture corali, il ritmo atavico del tamburo e l’iconica canzone italiana. Da questo mix variegato di ispirazioni nascono brani intuitivi e senza filtri, dopo interminabili - e semi-mistiche - sessioni di groove. Nel 2018 pubblicano il loro primo EP "Grandi Successi".

LORENZO LEPORE (Roma) 
Classe 1997. Inizia presto a fare musica e a calcare vari palcoscenici italiani (Parco della Musica, Palatlantico, The Voice of Italy). Nel 2018 pubblica "Flebo", un Ep che raccoglie le sue prime canzoni e comincia a frequentare l’Officina Pasolini. Nel 2019, idea e conduce “I quattro amici al bar”, un programma radiofonico dedicato alla canzone d’autore. Nel 2020 suona all’interno della 25º edizione del MEI ed è entrato a far parte dell’etichetta discografica T-recs di Tony Pujia, con cui sta attualmente lavorando alla produzione del suo primo album.

LOGO (Milano/Verbania)
Giulia Di Gregorio si avvicina giovanissima al mondo della musica, più in particolare a quello del punk, come bassista e cantante. Inizia suonando come turnista per i The Van Houtens. Dopo una parentesi sudamericana e un piccolo tour acustico con un compagno di viaggio tedesco nella città di Valparaìso, in Cile, torna a Milano dove si destreggia fra il lavoro di designer e la carriera da solista come LOGO, insieme al suo attuale producer Simone Waxlife Lanza.

LUK (Napoli) 
Enzo Colursi, classe 1991, arriva in finale al Premio De André nel 2015 con la band Isole Minori Settime. Nel 2017 prende vita LUK, il suo progetto solista: un punto di incontro tra la canzone d’autore e la musica elettronica. Il 2020 è l’anno di" Nove sigarette", album d’esordio dell’artista partenopeo, prodotto da Massimo “Blindur” De Vita per XO la factory, messo in pausa a causa della pandemia.

MARIA FORTE (Senigallia) 
Roberto Maria Forte, in arte Maria Forte, è un cantautore classe 1984. Dopo aver militato come cantante-chitarrista nei Nanocaino, nel 2013 produce "Carne", primo capitolo di una trilogia sull’omicidio passionale che si muove tra rock, industrial e cantautorato. Nel 2020, a causa della pandemia, realizza con pochi strumenti, in un solo mese, un disco nuovo: "Un Re minore". Da qui la rinascita del progetto e dello stimolo comunicativo: il 2021 vedrà infatti l’uscita dell’erede di "Carne", "Iceberg".

MIGLIO (Brescia) 
Alessia Zappamiglio. Tra il 2018 e il 2019 pubblica due singoli con l’etichetta torinese INRI: “Gli uomini elettronici” e “Il bar sui binari”, brano con cui è finalista del BMA (Bologna Musica D’autore). Nel 2020 entra a far parte del roster dell’etichetta indipendente Matilde Dischi e pubblica quattro singoli. Al momento è impegnata nella realizzazione del suo primo disco, prodotto da Marco Bertoni.

MILLE (Roma) 
Elisa Pucci, in arte Mille, scrive, arrangia, canta e disegna le copertine delle sue canzoni. Si presenta al mondo con "Animali" e pubblica in seguito "La vita le cose", "Quella di sempre" e "Cucina Tipica Napoletana". Una laurea alle spalle, un progetto parallelo di musica elettronica che si chiama Moseek, col quale suona in Italia e oltreconfine. Una breve ma intensa carriera da attrice di teatro. Le sue canzoni hanno un sapore cinematografico, restando fedeli alle piccole cose della vita quotidiana.

FRANCESCA MIOLA (Venezia) 
Classe 1993. Dopo essersi diplomata al Liceo di Venezia, consegue il diploma all’Accademia Lizard di Padova. Nel 2015 partecipa al talent show "Amici di Maria De Filippi". Nel 2018 vince Area Sanremo. Dal 2016 si dedica parallelamente ai concerti e allo studio musicale al C.P.M. di Franco Mussida. Attualmente si sta dedicando alla realizzazione del suo primo progetto discografico ed è recentemente uscito il suo terzo singolo “La costola di Adamo”.

MR. T-BONE (Milano/Torino) 
Luigi De Gaspari, in arte Mr. T-Bone, nasce nel 1973. Studia jazz e musica classica e si diploma in trombone nel 1999 al conservatorio Giuseppe Verdi di Milano. È membro stabile di Africa Unite dal 1999 al 2012 e di Giuliano Palma & The Blubeaters dal 1999 al 2008. Dal 2002 al 2015 collabora con moltissime band internazionali ed è in tour senza sosta tra USA, Canada, America Latina, Giappone, Indonesia ed Europa. Nel 2016 fonda il gruppo The Uppertones. Attualmente sta lavorando al suo esordio come cantautore.

PAOLA MUNDA (Palermo) 
Dopo alcuni anni alla Palermo Jazz International School, Munda si innamora del circle singing e decide di fare l’audizione per Berklee. Il suo viaggio al Berklee College of Music inizia nell’autunno 2014. Nel 2017 decide però di sospendere la sua professione per inseguire il sogno di mettere la musica al centro della sua carriera. Nel 2019 pubblica il suo primo album "{Amuri}Amari". Dopo la presentazione del disco, è tornata negli Stati Uniti per completare la registrazione del primo album dei The Lotus Sound, uscito lo scorso aprile.

EMANUELE PATTI (Milano) 
Cantautore e paroliere nato nel 1984. I quartieri popolari in cui è cresciuto, insieme ai grandi cantautori italiani del passato hanno influenzato la sua identità musicale. La musica rap e quella elettronica dei gruppi degli anni ‘90 ne hanno invece definito in parte lo stile. Il suo primo singolo, "Chioschi estivi", è uscito il 26 giugno 2020, seguito da altri due brani. A dicembre 2020 ha pubblicato un disco di inediti, "Quartiere Pop", dedicato alla sua città.

FRANCESCA ROMANA PERROTTA (Lecce) 
Cantautrice e musicista. A Forlì fonda Zeroincondotta, gruppo con il quale si aggiudica il premio della critica al concorso Primavera Heineken Live Festival. Il suo brano d’esordio, "In genere sogno", vince una tappa del Tim Tour e viene trasmesso da Fiorello su Radio RAI 2. Partecipa a diversi concorsi come il Premio De André, il Premio Poggio Bustone, Musicultura e il Premio Lauzi. Collabora con Cristiano De André per la tournée “De Andrè canta De André” e con Luigi Pacifico, nel brano "Contro il mio sguardo". Attualmente sta lavorando al quarto album che vedrà la partecipazione, tra gli altri, di Simone Cristicchi.

PERSIMALE (Roma) 
Persimale è un progetto musicale composto da tre giovani artisti: Khan, voce e autore, Meiden, produttore artistico e compositore, e Undo, chitarrista e creatore grafico. Nei brani emerge la volontà di esplorare sentieri alternativi nella scrittura, negli arrangiamenti e nel sound design. L’ultima tappa del viaggio artistico del gruppo è la trasposizione in musica delle straordinarie vicende che hanno portato alla prematura dipartita di Evariste Galois, tra i più grandi matematici della storia, morto a soli 20 anni per amore. Il loro album d’esordio uscirà nel corso del 2021 per Camarilla.

LAURA PIZZARELLI (Bari) 
Laura Pizzarelli inizia a scrivere canzoni durante gli anni del liceo. Con il direttore d’orchestra Valter Sivilotti registra una prima demo di brani inediti. In seguito lavora ad una seconda demo con il producer Luca Giura e con Marco Valente (AuandRecords). Dopo essere arrivata finalista al Premio Bruno Lauzi e al contest Materiale resistente 2.0 (MEI), prende parte al Songwriting Camp organizzato dal Medimex e da SonyAtv, e vince, con il Premio Musica contro le Mafie, la targa SIAE come “Giovane Autrice”. Ritira inoltre una targa a Casa Sanremo 2018 nel periodo del Festival. Nel 2020 pubblica "Post millennio", il suo primo Ep ufficiale.

LORENZO PUCCI (Roma) 
Classe 1993. Suona la batteria per molti anni, frequentando diverse accademie musicali e poi cominciando a collaborare con numerose band. Nel 2015,insieme ad altri musicisti, apre uno studio a Trastevere: Pyramid Produzioni. Alcuni dei suoi soci lo convincono, aiutati dal compositore Paolo Casali, a pensare al songwriting come a un lavoro. Così Lorenzo smette di proporre i propri brani ad altri cantanti e, nel 2019, inizia a lavorare per portare a compimento la produzione dei suoi primi singoli.

QUEEN OF SABA (Venezia) 
Sara (voce e loop station) e Lorenzo (tastiere, pad e percussioni) conformano un elettro-duo con appendici cyborg e un voluminoso bagaglio emotivo che si propone di smantellare ogni dogma, esplorando le infinite sfaccettature dell’arte, della musica e dell’essere. La loro musica ha un sound elettronico con influenze che spaziano dall’alternative R&B al reggae, dall’hip-hop al funky. Attualmente il duo sta lavorando a un album in italiano in uscita a giugno 2021.

SARA RADOS (Firenze) 
Cantautrice fiorentina di sangue partenopeo-croato. Nel 2008 vince Scalo 76, il contest di Rai 2. A fine 2008 vince il Premio Ciampi e il Premio della Critica Rosa Balistreri. Dopo aver messo da parte per un po’ la musica per fare la mamma, ricomincia ad esibirsi tra locali e manifestazioni con nuove canzoni che ancora non hanno trovato un contenitore adatto.

ROOM6 (Pisa) 
I Room6 fanno progressive grunge dal 2013. Nascono come band a Pisa, ma i componenti provengono da Abruzzo, Puglia, Campania e Toscana. Calcano i primi palchi suonando cover di grandi gruppi alternative rock e metal, ma trovano la propria dimensione solo nella scrittura e nella composizione di brani inediti. Strumenti droppati in Re, tempi dispari, riff super groovy e armonizzazioni vocali sono le peculiarità stilistiche del gruppo.

ALAN ROSSI (Verbania/Milano) 
Classe 1984. Inizia la sua carriera artistica con la sorella dando vita alla band The Van Houtens con cui pubblica due album. Nel 2015 partecipano ai provini di X-Factor e due anni più tardi a Strafactor. Durante la quarantena, già come solista, recupera un vecchio provino e pubblica un brano collettivo che coinvolge più di quaranta artisti tra cui Eugenio Finardi, Lodo Guenzi e Venerus.

RUGGERO (Cremona/Firenze)
Filippo Lazzari, classe 1993, a 19 anni si trasferisce a Firenze dove studia col maestro Walter Savelli. Il suo battesimo musicale è sul palco dello storico Paszkowsky di Firenze. Partecipa alle tappe toscane del tour del batterista Will Hunt, idea spettacoli e si dedica alla stesura dei suoi brani. Nel 2019 pubblica "La gente mi chiama Ruggero", il suo primo album. Da gennaio 2020 avvia su Youtube il progetto Atineres, una serie di videoclip musicali che raccontano di un viaggio alla ricerca della serenità, nato con lo scopo di ibridare la canzone con la narrazione cinematografica.

CLAUDIA SALVINI (Montevarchi, AR)
Ha 22 anni e canta sin da quando è piccola. Ha partecipato negli anni a diversi concorsi canori come il Passato e Presente, di cui è stata vincitrice nel 2011, il Tour music fest, di cui è stata semifinalista nel 2014, il Ponte d’oro presso Ponticino–Arezzo. Come cantautrice è stata semifinalista al Premio Bertoli nel 2020 e finalista nello stesso anno al concorso ANAS- Sicurezza stradale di Radio Italia con il brano "Stop".

FRANCESCA SARASSO (Vercelli) 
Classe 1995, a otto anni inizia a studiare musica prediligendo le sonorità del pop che oggi, nel suo progetto artistico, mescola al cantautorato. Partecipa a Musicultura nel 2017 con il brano "Non c’incontriamo mai", vincendo il Premio della Critica e il Premio per la Miglior Musica. È inoltre tra gli autori del brano finalista al Premio Lunezia 2017 "La terra e il sole", scritto per la band monzese Kobaan. Nel 2018 viene scelta come testimonial da Casio Music. Nel 2019 è tra gli autori di "Coco Pops" di Beatrice V, pubblicato da Warner Music Italy.

SESTO (Trieste) 
Alessandro Giorgiutti, in arte Sesto, attivo anche come sound engineer, sfrutta le esperienze in studio e dal vivo che lo hanno portato negli Stati Uniti, in Sudamerica e in quasi tutta Europa. In quattro anni scrive senza sosta, ma a dare linfa vitale al suo nuovo lavoro è l’incontro con Paolo Baldini, bassista, produttore e dub master di fama internazionale che lo ha portato a riscrivere e riarrangiare gran parte dei suoi brani. Da questo lavoro nascono le canzoni che faranno parte di "Pianosequenza", il suo album d’esordio.

SIXTEEN (Altamura) 
Domenico Lovicario, in arte Sixteen, è un rapper classe 1995. Nel 2013 pubblica il suo primo singolo, C’è da vivere, in collaborazione con Dydo, del trio storico Huga Flame. Nel 2015 annuncia l’uscita del progetto Ancora Mixtape. Dopo aver pubblicato numerosi freestyle sui suoi profili social, consolida ancor di più la sua identità artistica. "Ipocondria EP" è il nome del suo progetto definitivo, uscito il 29 marzo 2020. Nell’EP sono presenti feat con Bruno Bug, DJ Fastcut e altri artisti.

SUDESTRADA (Forlì-Cesena) 
Sudestrada è un progetto musicale indipendente. La scelta del nome racchiude una vera dichiarazione d’intenti: intraprendere un viaggio estetico e romantico verso un sud molteplice, con la presenza del mare. Creano un elettro-pop in continua evoluzione. La produzione mira a una lettura del proprio sé nella complessità del mondo contemporaneo, nella lotta quotidiana tra precarietà e desiderio di una fuga esotica.

TANANAI (Milano)
Tananai è il nome d’arte di Alberto Cotta Ramusino, classe 1995. Nel 2017 pubblica, per Universal Music, il suo primo album di musica elettronica intitolato “To Discover and Forget”. Esplorando nuovi generi musicali, il 21 febbraio 2020 pubblica per Sugar Music il suo primo EP, "Piccoli Boati".

THE JAB (Ivrea) 
I The Jab: Alessandro De Santis (voce, chitarra) e Mario Francese (tastiere, producer). Dopo l’esordio nei locali e nei festival del torinese pubblicano il loro primo singolo, "Regina", che li porta alla vittoria del LigaRockParkContest e all’apertura del concerto di Luciano Ligabue al parco di Monza nel 2016.Nel 2017 la band partecipa ad "Amici di Maria De Filippi". Dopo l’esperienza televisiva, il duo apre il concerto di Irama al Teatro della Concordia di Venaria Reale e pubblica "Tutti Manifesti", disco d’esordio. Nel 2020 partecipano a Spaghetti Unplugged che li ha portati a suonare come guest di tre serate a Roma, Bologna e Milano.

THE PAX SIDE OF THE MOON (Brianza) 
Nascono nel 2011. Nel 2015 compongono "Lombardia, dicon tutti che sei mia", un inno che narra l’essenza lombarda goliardica e autoironica e lontana dai cliché. Nel 2018 vincono i Fun Cool Music Awards. Nel 2020 realizzano la preproduzione del loro primo album con la supervisione di Cesareo, chitarrista di Elio e le Storie Tese, e producono "Artisti Unti per il Natale", brano in cui imitano le voci dei più noti cantanti italiani e che viene trasmesso durante "Ciao belli", condotto da Dj Angelo su Radio Deejay.

GIULIA VENTISETTE (Firenze) 
Classe 1987. Nel 2012 decide di associare la sua indole poetica alla musica, cominciando a comporre i primi brani in collaborazione con altri artisti della scena musicale fiorentina. Con lo studio del pianoforte e della chitarra riesce a realizzare autonomamente i suoi brani e giungendo alla pubblicazione del suo primo album, "L’inverno del cuore" (2015). Dopo l’uscita del suo secondo album
"Stanze", sta lavorando alla pubblicazione del suo terzo disco di inediti.

ZILIANI (Trento) 
Marco Ziliani, polistrumentista, autore e compositore, classe 1995, a dodici anni comincia a calcare i palchi dei locali trentini. La musica è anche il suo lavoro di tutti i giorni: trasferitosi a Milano, la sua prima esperienza di tecnico audio è nel 2016 al Circolo Magnolia, per poi stabilirsi per due anni come fonico al Bloom di Mezzago. Parallelamente inizia la sua esperienza da tecnico backliner, girando l’Italia con i tour di Cosmo, Calibro 35, Calcutta. Nel 2018 inizia il suo progetto da solista Ziliani, pubblicando il singolo "Bar Franca". Successivamente escono "Foro Boario" e "Piazza Vittoria", a cui segue "Sabbioni Disco Italia".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.