The Weeknd annuncia la ripubblicazione di "House Of Balloons" e attacca i Grammy

Il musicista canadese farà uscire il disco con i samples originali. Quanto ai Grammy, chiede chiarezza.
The Weeknd annuncia la ripubblicazione di "House Of Balloons" e attacca i Grammy

In occasione del decimo anniversario della sua uscita, The Weeknd pubblicherà, il 21 marzo, per la prima volta sulle piattaforme di streaming il mixtape "House Of Balloons" nella sua forma originale.

"House Of Balloons" venne pubblicato gratuitamente online nel 2011, contiene un grande numero di samples, di Cocteau Twins, Beach House, Aaliyah e molti altri ancora. Fino ad oggi, quei campioni non erano stati autorizzati per una versione ufficiale completa, ma ora l'album sarà finalmente disponibile come era stato costruito.

È prevista anche l'uscita di un vinile in edizione limitata, con nuovi artwork dell'artista newyorkese Daniel Arsham. Il musicista canadese sul suo canale Instagram ha annunciato l'uscita: "Domenica per il suo decimo anniversario pubblicherò "House of Balloons" su tutte le piattaforme di streaming per la prima volta nella sua incarnazione originale. Con i mix e i campioni originali."



The Weeknd ha inoltre promesso, d'ora in avanti, di boicottare i Grammy dopo essere stato escluso dalle nomination di quest'anno per il suo ultimo album, "After Hours" (
leggi qui la recensione ), pubblicato nel marzo del 2020. A questo proposito ha pubblicato un tweet dove definiva i Grammy "corrotti" pretendendo dagli organizzatori del premio "trasparenza per me, per i miei fan e per il settore".

Al quotidiano statunitense New York Times, il musicista ha dichiarato che non consentirà più alla sua etichetta discografica di presentare la sua musica per le varie categorie dei Grammy Awards. "A causa dei comitati segreti, non permetterò più alla mia etichetta di presentare la mia musica ai Grammy". Nonostante la mancanza del 'riconoscimento' ufficiale da parte della giuria del prestigioso premio, The Weeknd si può consolare con il record stabilito dalla sua "Blinding Lights" che, una decina di giorni fa, è diventata la prima canzone della storia della classifica statunitense a trascorrere un intero anno nella Top Ten dei singoli.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.