E se la storia dei Black Sabbath diventasse un film?

Ozzy Osbourne e soci come Queen, Elton John e i Mötley Crüe?
E se la storia dei Black Sabbath diventasse un film?

La storia dei Black Sabbath potrebbe diventare un film. A rivelarlo è, a sorpresa, Tony Iommi, storico chitarrista del gruppo heavy metal britannico, facendo sapere che tra i componenti della band si è recentemente parlato di un progetto che vedrebbe i Black Sabbath seguire i Queen, Elton John e i Mötley Crüe, raccontando la loro carriera sul grande schermo. Iommi lo ha detto in un'intervista concessa a "Spin":

"Sì, se ne è parlato e non so cosa succederà. Ne abbiamo discusso circa un anno e mezzo fa. Però poi non ho saputo più niente".

I Black Sabbath hanno tenuto il loro ultimo concerto ufficiale il 4 febbraio del 2017 alla Genting Arena di Birmingham, la città natale dei membri fondatori del gruppo (escluso il batterista Bill Ward). Il 17 novembre dello stesso anno è uscito l'album dal vivo "The End: Live in Birmingham", contenente la registrazione dal vivo dell'ultimo show.

Difficilmente Ozzy Osbourne e soci torneranno a condividere la sala di registrazione o i palchi, stando alle loro più recenti dichiarazioni su una eventuale reunion della formazione: "Non ci saranno altri concerti dei Black Sabbath. È finita", ha detto Geezer Butler lo scorso novembre, spazzando via con poche parole le speranze dei fan di vedere prima o poi di nuovo insieme i Black Sabbath. E Ozzy: "Ormai è andata. L'unica cosa di cui mi pento è di non aver suonato con Bill Ward durante l'ultimo concerto. Ho parlato con Tony Iommi più volte, non ho il minimo interesse a fare un altro concerto".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.