Collecting: intesa tra AFI e GetSound

Le due collecting insieme nella gestione dei diritti connessi e della copia privata tramite l’utilizzo congiunto della piattaforma Global Rights Management (GRM)
Collecting: intesa tra AFI e GetSound

Un'intesa tra due collecting con un vissuto molto diverso tra loro: da un lato c'è infatti AFI, la più longeva (è operativa sin dal 1948) che annovera tra i propri oltre 150 iscritti alcune importanti e storiche aziende italiane; dall'altro GetSound, una giovane entità che in pochi anni ha raccolto l’adesione di oltre 350 etichette operanti nella discografia indipendente italiana nonché di alcune importanti aziende internazionali.

Con un comunicato ufficiale congiunto, AFI e GetSound annuciano il raggiungimento di un’intesa volta a migliorare il processo di gestione dei diritti connessi e della copia privata, tramite l’utilizzo congiunto della piattaforma Global Rights Management (GRM). Di cosa si tratta?

Il GRM è un’innovativa piattaforma software che consente un’efficace gestione dei diritti di utilizzazione secondaria e che, proprio tramite l’utilizzo congiunto di più Collecting, permette di ridurre al minimo l’insorgere dei conflitti di titolarità e comunque di risolverli in modo molto più veloce. "Ciò va anche nella direzione suggerita dalla stessa Autorità Vigilante AGCOM che, proprio assieme alle Collecting dei Produttori e degli Artisti, sta analizzando e proponendo le soluzioni più efficaci alla risoluzione dei conflitti di titolarità che rappresentano il principale motivo di rallentamento della ripartizione dei diritti".

L’unione delle rispettive quote di mercato ha l’obiettivo di rivolgersi agli utilizzatori con maggiore potere contrattuale a totale vantaggio di tutti degli aventi diritto rappresentati. Le parti sottolineano come l’intesa, nel pieno rispetto della normativa sulla libera concorrenza, sia aperta ad altre Collecting "con l’obiettivo di migliorare e velocizzare la gestione dell’intero comparto dei diritti connessi e della copia privata con ogni immaginabile beneficio per la discografia italiana".

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.