Addio a Lou Ottens, l’inventore delle audiocassette

Aveva 94 anni
Addio a Lou Ottens, l’inventore delle audiocassette

L’ingegnere olandese Lou Ottens, a cui è attribuita l’invenzione delle audiocassette, è venuto a mancare lo scorso 6 marzo all’età di 94 anni.

Ottens iniziò a lavorare per Philips nel 1952, dove nel 1960 fu promosso a capo del settore sviluppo dei prodotti. In quel settore Lou Ottens, insieme al suo team, progettò il primo registratore portatile al mondo e successivamente ebbe l’idea dell’audiocassetta. Il primo prototipo di musicassetta fu presentato da Philips nel 1963, in occasione della Internationale Funkausstellung Berlin, fiere di tecnologia a Berlino e l’anno successivo il termine “Compact Cassette” venne registrato come marchio. Dopo un accordo con la casa discografica Sony, il progetto di Ottens è diventato il modello standard di audiocassetta per la riproduzione musicale. Stando a quanto riportato dal New Musical Express, da allora si stima che siano state vendute circa 100 miliardi di musicassette.

Oltre ad aver progettato la musicassetta, nel corso della sua carriera Lou Ottens - mentre ricopriva il ruolo di direttore tecnico in Philips - ha contribuito anche allo sviluppo del compact disc, sempre in collaborazione con Sony, nel 1979.

Lo scorso anno le audiocassette hanno visto un inaspettato ritorno di popolarità: nella prima metà del 2020, nel Regno Unito, le vendite di audiocassette preregistrate sono aumentate del 103% rispetto al corrispondente periodo del 2019. Gli album più venduti, limitati a questo supporto, sono stati "Chromatica" di Lady Gaga, "CALM" dei 5 Seconds of Summer, “Weird" di Yungblud e "Notes on a conditional form" del 1975.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.