SoundCloud, altri dettagli sulle fan-powered royalties

La piattaforma tratterrà il 45% di quanto corrisposto agli artisti indipendenti con il sistema di pagamento basato sulle quote di mercato
SoundCloud, altri dettagli sulle fan-powered royalties

La rivoluzione che Soundcloud ha avviato lo scorso 3 marzo per gli artisti indipendenti presenti con una pagina sulla propria piattaforma, che non verranno più retribuiti con il sistema classico “pro-rata” ma con le fan-powered royalties, le royalties alimentate dai fan, mancava ancora di qualche particolare importante: appurato che gli utenti, grazie al nuovo schema, possano “indirizzare” maggiori flussi di guadagno ai propri artisti indipendenti preferiti, restava da chiarire quando il servizio di streaming svedese con base a Berlino intendesse trattenere, in questo flusso di denaro, a titolo di commissione.

Nel corso di un intervento ospitato dall’edizione americana di Vice un dirigente di Soundcloud ha fatto sapere che il .fee trattenuto dall’azienda per il nuovo servizio sarà del 45%, cioè il 15% in più del tasso applicato al sistema “pro-rata”. Benché in proporzione la percentuale che sarà decurtata agli artisti totalmente indipendenti risulterà superiore a quella dei colleghi sotto contratto con case discografiche indie o major, il vertici dell’azienda sono certi che il nuovo modello comporterà benefici per i creator non legati da un contratto.

A margine, è stato chiarito anche come verranno gestiti i flussi di denaro generati dagli ascoltatori titolari di un abbonamento a Soundcloud. In questo caso il calcolo delle royalties sarà conteggiato separatamente a secondo delle opere ascoltate: per quelle ascrivibili agli artisti titolari di contratto sarà applicato il tradizionale sistema pro-rata, mentre per gli indipendenti sarà utilizzato il nuovo schema basato sulle quote di mercato.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.