Orietta Berti incontra i Maneskin dopo Sanremo: ‘Chiamandovi Naziskin vi ho portato bene’. Video

La band romana e la cantante sono stati ospiti del programma televisivo di Rai3, “Che tempo che fa”
Orietta Berti incontra i Maneskin dopo Sanremo: ‘Chiamandovi Naziskin vi ho portato bene’. Video
Credits: Francis Delacroix

I Maneskin, vincitori della settantunesima edizione del Festival di Sanremo, ieri - 7 marzo - sono stati ospiti del programma televisivo condotto da Fabio Fazio, “Che tempo che fa”. Dopo aver suonato dal vivo il brano con cui ha vinto Sanremo 2021, “Zitti e buoni”, la band romana si è intrattenuta in studio per una chiacchierata con Fazio, in collegamento dalla propria abitazione, e Luciana Littizzetto.

A margine della loro partecipazione alla più recente puntata del talk show di Rai3, Damiano David e soci hanno raccontato della loro esperienza sanremese e hanno avuto occasione di incontrare Orietta Berti, che nei giorni scorsi è stata protagonista della gaffe che ha visto la cantante - in gara all’ultimo Sanremo con “Quando ti sei innamorato” - confondere il nome dei Maneskin con con quello del movimento di skinhead di ideologia neonazista, Naziskin. “Non mi dispiacerebbe fare un duetto con Madame, come con Ermal Metal, ma come anche con i Naziskin”, aveva detto la voce di "Fin che la barca va” - sbagliando a pronunciare anche il nome di Ermal Meta - in un’intervista, il cui video è diventato in poco tempo virale.

Intervenuta ieri sera come ospite di “Che tempo che fa”, Orietta Berti si è rivolta direttamente al quartetto capitolino per commentare il suo buffo errore. "Io quel giorno lì non ne ho detta una giusta”, ha spiegato la cantante. Ha poi aggiunto: "Però gli ho portato anche bene. Anche a Ermal Meta, che è arrivato sul podio”.

Ecco un video (immagini concesse da Rai) tratto dalla puntata di ieri di “Che tempo che fa”, in onda su Rai 3 e sempre disponibile on demand sulla piattaforma Raiplay (disponibile a questo indirizzo).

Durante il suo incontro con i Maneskin, Orietta Berti ha anche detto a Luciana Littizzetto: "Non li trovi più belli rispetto a due anni fa? Sono diventati più belli, perché hanno messo su un po’ di carne”. L’artista emiliana, indicando il batterista del gruppo di “Il ballo della vita” Ethan Torchio, ha poi fatto sapere: "Il più bello del gruppo è il batterista, che non si vede mai. Poi dopo c’è [Damiano David], che ha un fascino speciale, e [Thomas Raggi, il chitarrista] che fa tenerezza perché sembra un bambino. Invece [Victoria De Angelis, la bassista] ha quel modo sensuale di suonare il basso”.

La band romana, che il prossimo 19 marzo darà alle stampe il suo nuovo album "Teatro d'ira - Vol. I" - contenente 8 brani, tra cui il singolo sanremese "Zitti e buoni" - il prossimo dicembre sarà impegnata in due concerti in programma  il 14 dicembre al Palazzo dello Sport di Roma e il 18 dicembre al Mediolanum Forum di Assago, vicino a Milano.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.