Chi sono i Maneskin, la rock band che ha vinto il Festival di Sanremo 2021

Da "X Factor" alla vittoria del Festival con la loro "Zitti e buoni": ecco la storia dei quattro giovanissimi musicisti romani, tutti tra i 21 e i 19 anni.
Chi sono i Maneskin, la rock band che ha vinto il Festival di Sanremo 2021

Da "X Factor" alla vittoria del Festival di Sanremo 2021 con la loro "Zitti e buoni": "Abbiamo fatto la rivoluzione", scrivono sui social. I Maneskin sono Damiano David (voce), Victoria De Angelis (basso), Thomas Raggi (chitarra) e Ethan Torchio (batteria). Il nome scelto, Maneskin, viene dal danese, lingua d’origine della bassista Victoria e significa “chiaro di luna”. Il più grande è il cantante: 21 anni compiuti lo scorso gennaio. Il più piccolo, il batterista, ne ha 19.


I componenti del gruppo

, tutti romani, si conoscono fin dai tempi delle medie e hanno iniziato a suonano insieme nel 2016.

Il genere proposto nasce dalle diverse influenze dei singoli componenti: un mix di rock e pop accompagnato dalla voce reggae di Damiano, frontman del gruppo. Il gruppo si fa notare durante "X Factor" nel 2017, sotto l'ala protettiva di Manuel Agnelli degli Afterhours (con il quale hanno duettato nella serata delle cover del Festival di Sanremo sulle note di "Amandoti" dei CCCP), fino ad essere dato per favorito: nelle varie puntate suonano brani come "Let's get it started" dei Black Eyed Peas, "Beggin'" dei Madcon, "Somebody to hold me" dei Killers, "Take me out" dei Franz Ferdinand, "Kiss this" degli Struts, fino all'inedito "Chosen". Ma in finale il gruppo viene battuto da Lorenzo Licitra.  .


Poco dopo i Maneskin pubblicano l'EP "Chosen", e ad inizio 2018, si imbarca in un tour nei club. Il 23 marzo 2018 esce "Morirò da re", primo singolo in italiano. L'album di debutto, "Il ballo della vita", arriva nell'autunno del 2018: ne fa parte anche la hit "Torna a casa", colonna sonora della prima stagione della popolare serie Netflix "Baby". 

Dopo un silenzio lungo tre anni, lo scorso ottobre hanno pubblicato il singolo "Vent'anni", prima anticipazione del nuovo album: "Teatro d'ira" uscirà il 19 marzo e conterrà anche "Zitti e buoni", il brano con il quale i Maneskin hanno trionfato al Festival di Sanremo 2021, avendo la meglio nella finalissima su Francesca Michielin e Fedez e la loro "Chiamami per nome" e Ermal Meta e la sua "Un milione di cose da dirti", rispettivamente secondi e terzo classificato. "Avete portato il rock sul palco dell'Ariston", il commento a caldo del conduttore e direttore artistico Amadeus, congratulandosi con la giovane band.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.