Gazzé e Silvestri: "Siamo passati alle 2? Chi se ne frega, a cantare i CSI ci siamo commossi"

Il duo racconta il progetto Magical Mystery Band, il messaggio da Francesco Magnelli. E quel meme su Manuel Agnelli, che ieri sera ha cantato i CCCP
Gazzé e Silvestri: "Siamo passati alle 2? Chi se ne frega, a cantare i CSI ci siamo commossi"

È stato uno dei momenti più belli di una serata delle cover discutibile nel suo complesso: Max Gazzé e la Magical Mystery Band hanno portato i C.S.I. e la loro “Del mondo” sul palco di Sanremo 2021 , con una versione teatrale e complessa. Peccato solo che sia successo quasi alle 2 di notte, per una serata eterna. 

Stamattina abbiamo incontrato Max con Daniele Silvestri e Daniele Tortora, produttore della band, che comprende anche Gabriele Lazzarotti, Fabio Rondanini, Daniele Fiaschi, Duilio Galioto. Il gruppo accompagnerà Gazzé anche in “La matematica dei rami”, in uscita il prossimo 9 aprile, e che conterrà la versione di studio del brano.

“È una felice coincidenza di tempi e di luoghi, con uno studio, il Terminal 2 dove abbiamo lavorato tutti, dove abbiamo fatto il disco del trio e io ho fatto il mio primo disco”, racconta Silvestri; era di una persona a cui eravamo legati, Gianluca Vaccaro, ed è rimasto sulle spalle di Roberto Procaccini, che non riusciva ad andare avanti. Ha chiesto una mano in giro, da cui è nata questa mini cordata. La band esiste ufficialmente da ieri sera, ma c’è una chat in cui ci scriviamo da anni. Era il momento giusto per investire su questo modo di fare musica”. “Non volevo fare un album di duetti”, spiega Gazzé, “così ho cominciato a pensare altre forme di collaborazioni, per interpretare un mondo produttivo, con brani che arrivavano da più fonti. La Magical Mistery Band mi ha aiutato e seguito in questi progetto”

Nessun dispiacere che la cover sia passata così tardi e sia stata un po’ penalizzata. Anzi: la consapevolezza che era una scelta difficile ma necessaria”. “L’ho detto un  mese fa: è una cosa da paura, ma ci passeranno all’1 e 40”, ride Silvestri. “Ho sbagliato di 3 minuti, siamo passati all’1 e 43… Ci è anche stato anche chiesto di non farla. Dopo di che, da fruitore, forse mi sarei incavolato anche io, ma l’abbiamo vissuta nella maniera giusta” 

“Chi se ne frega, non ha importanza”, dice Gazzé. “La situazione era delirante, ci hanno presentato e ci siamo ritrovati in scena mentre stavo ancora cercando il microfono. Ero emozionato, ero calato dentro a quel pezzo: è stato emotivamente importante. Francesco Magnelli dei CSI mi ha mandato un messaggio stamattina e mi sono messo a piangere. La grande soddisfazione è avere portato una canzone del genere”.

https://a6p8a2b3.stackpathcdn.com/DrRZF34ExliYKgGhCiU9b7Q2djE=/700x0/smart/rockol-img/img/foto/upload/meme-agnelli.png

Chiediamo al duo dell’altra canzone di Giovanni Lindo Ferretti eseguita ieri sera, “Amandoti” dei CCCP, cantata dai Maneskin con il loro amico Manuel Agnelli.  Gazzé ci mostra, attraverso lo schermo, questo meme: dove Damiano e Manuel diventano dei personaggi di Street Fighter. “Manuel è Manuel, siamo amici e gli abbiamo mandato questo”, raccontano. “Forse dove interpretarla in maniera un po’ meno intensa. Per celebrare quel brano ci doveva essere ironia, surrealismo. Forse era un po’ troppo aggressivo”. "Quel meme acchiappa quel tantino di esagerazione che c’era nella sua versione”, dice Silvestri.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.