David Crosby vende il suo catalogo a Iconic Artists Group

Il veterano cantautore americano cede i diritti sulle sue opere alla società controllata da Irving Azoff
David Crosby vende il suo catalogo a Iconic Artists Group

L’aveva annunciato, e l’ha fatto. David Crosby ha ceduto il suo catalogo a Iconic Artists Group, la società di edizioni della leggenda della discografia a stelle e strisce Irving Azoff. La somma per la quale è stato concordato il passaggio di mano non è stata resa nota: certi, raccontano fonti di stampa americana, sono i contorni del contratto, che riguardano i diritti sia di pubblicazione che sulle registrazioni non solo ascrivibili all’attività da solista del cantautore losangelino, ma anche a quella con Byrds, Crosby & Nash, Crosby, Stills & Nash e Crosby, Stills, Nash & Young.

“Data la nostra attuale impossibilità nel fare concerti, questo accordo è una benedizione per me e la mia famiglia, e credo che queste siano le persone migliori con cui farlo”, ha dichiarato Crosby, al quale ha fatto eco Azoff - che attraverso la sua Azoff Company controlla Iconic Artists Group: “Conosco David come un amico e l'ho ammirato come un grande artista sin dai nostri primi giorni alla Geffen Roberts Management, poco dopo essermi trasferito a Los Angeles. Questo è un momento incredibile per avere a che fare con lui e il suo straordinario catalogo: è uno degli autori più prolifici sulla scena e sono onorato che abbia reso Iconic il custode della sua eredità musicale senza tempo”.

“L'impatto di David sulla musica e sulla cultura è pari solo al potere duraturo delle sue canzoni belle e sofisticate”, ha ribadito il fondatore e ceo di Iconic Artists Group Olivier Chastan: “La sua musica resta innovativa e rilevante come quando è stata creata e pubblicata per la prima volta. Sono entusiasta che abbia scelto Iconic per essere il custode della sua eredità”.

Iconic Artists Group sta prendendo parte, come le altre principali società di edizioni operative sul panorama internazionale, alla corsa all'acquisizione dei cataloghi musicali legacy: solo a metà dello scorso mese di febbraio la controllata del gruppo Azoff era entrata in possesso di una partecipazione del catalogo dei Beach Boys, la cui quota di maggioranza è rimasta comunque sotto il controllo di Universal.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.