Sanremo 2021, Wrongonyou: “Nessun pentimento nel non cantare più in inglese”

Il cantautore romano è in gara al Festival di Sanremo 2021 nella categoria ‘Nuove proposte’ con il brano ‘Lezioni di volo’
Sanremo 2021, Wrongonyou: “Nessun pentimento nel non cantare più in inglese”

"Accompagnami che andiamo a una festa / Ce ne andremo tardi col mal di testa / E se domani ti risvegli con me / Ci prendiamo solo il meglio che c’è”, canta Wrongonyou nel ritornello di "Lezioni di volo”, brano con cui il cantautore romano è in gara al Festival di Sanremo 2021 nella categoria "Nuove proposte”.

"Il testo di ‘Lezioni di volo’ è un incitamento alla libertà, al lasciare il passato alle spalle e al vivere soprattutto il presente oltre che a sperare nel futuro e anche a capire a chi affidarsi: non affidarsi alla prima persona che passa ma scegliere da chi si vuole prendere lezioni di volo”, ha raccontato a Rockol Marco Zitelli - questo il nome all’anagrafe dell’artista, classe 1990. Spiegando la canzone, sul palco dell’Ariston con l’arrangiamento orchestrale a cura di Valeriano Chiaravalle, Wrongonyou ha poi narrato: “La musica di ‘Lezioni di volo’ è stata scritta insieme alle parole. Il 99,9% delle volte io scrivo chitarra e voce, e anche questa canzone è nata in questo modo. Sono molto contento, tra l’altro, della tonalità che ho scelto perché è molto alta: mi sono messo i bastoni fra le ruote da solo, però mi costringe ad avere sempre la voce in forma, mi dà pure disciplina dover portare questa canzone a Sanremo e sono molto contento di questo”.

A proposito della sua decisione di partecipare in gara al Festival di Sanremo, Marco ha fatto sapere: "Ho deciso di andare a Sanremo perché avevo proprio voglia di andarci; è un festival che ho visto sempre in televisione”. Ha aggiunto: “L’anno scorso sono andato per la prima volta a Sanremo, il giorno della finale del Festival, e ho respirato un po’ l’aria e l’energia che girano in quei giorni. Mi è piaciuto molto e mi sono detto: 'L’anno prossimo ci vorrei proprio andare’. Giusto in tempo ho scritto una canzone che è stata molto apprezzata e quindi sono molto grato di stare sul palco dell'Ariston quest’anno”. Ha continuato: "È un desiderio che avevo pure quando cantavo in inglese, però non potevo, quindi ora l’ho messo in pratica”.

Dopo l’Ep "The mountain man” (2016) e il disco d'esordio “Rebirth” (2018), con canzoni scritte e cantante in lingua inglese, Wrongonyou ha pubblicato nel 2019 l’album “Milano parla piano”, che ha segnato il suo passaggio dalla lingua anglofona all’italiano.

“Non ho mai avuto nessun pentimento nel non cantare più in inglese”, ha dichiarato il cantautore romano sulla scelta di abbandonare l’inglese per scrivere e cantare brani nella sua lingua madre: “Vado dove mi porta il cuore, se io adesso mi mettessi a scrivere in inglese non ci riesco, non mi viene più spontaneo come prima. Non parto neanche più da un fake english per cercare una melodia. Ho proprio una naturalezza ora a scrivere in italiano, però mai dire mai”. .

Il prossimo 12 marzo vedrà la luce il nuovo album di album di inediti di Wrongonyou, intitolato “Sono io” e contenente 9 tracce, tra cui il brano sanremese “Lezioni di volo”. Marco, che durante un incontro virtuale con la stampa aveva raccontato: "Quando ho iniziato a lavorare sull’album mi sono detto: 'Marco, devi fare un disco per te, che piaccia a te’”, a proposito della sua prossima prova sulla lunga distanza ha detto: "È un album che ho scritto quasi interamente in quarantena dove mi metto a nudo, e senza filtri racconto molte emozioni che ho provato sia durante in quarantena che in precedenza”. 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.