Sbagliata, parla la produttrice: "Abbiamo dato agli artisti un palco virtuale"

Una serie, ma in podcast. Che sta riscuotendo un grande successo sulle piattaforme di podcasting. Se ve ne parliamo è perché dentro c'è tanta, tantissima musica: da Motta a Carl Brave.
Sbagliata, parla la produttrice: "Abbiamo dato agli artisti un palco virtuale"

Una serie, ma in podcast.

Che sta riscuotendo un grande successo sulle piattaforme di podcasting. Se vi parliamo di "Sbagliata" è perché dentro c'è tanta, tantissima musica. Intanto, la protagonista lavora come direttrice artistica di un'immaginario locale romano - il Rope - di tendenza tra i giovani. E tra le voci coinvolte nelle varie puntate del podcast ci sono anche quelle di diversi esponenti della nuova scena cantautorale romana: da Carl Brave a Margherita Vicario, passando per Aiello (calabrese d'origine) e Motta (che invece si è trasferito nella Capitale dalla Toscana ormai una decina di anni fa). "Hanno tutti accettato con entusiasmo di partecipare al progetto - spiega Virginia Valsecchi, classe 1993, che ha ideato e prodotto "Sbagliata" con la sua Sirene Records - le canzoni hanno un senso all'interno della storia, fanno quasi da commento musicale alle vicende raccontate".

La serie è firmata da Daniela Delle Foglie, autrice e sceneggiatrice televisiva classe 1983. La protagonista, che si chiama Emma, è interpretata da Pilar Fogliati, attrice salita alla ribalta due anni fa sui social dopo aver pubblicato un video in cui riproduceva con grande precisione i modi di parlare delle ragazzine romane, da quelle dei Parioli e di Ponte Milvio (notoriamente più snob, vedi "Baby") a quelle del centro (più radical chic), passando per quelle più rozze di Roma Sud. Pilar Fogliati ne racconta incertezze lavorative, difficoltà economiche, bicchieri di troppo, amicizie complicate e serate che finiscono sempre molto tardi. Tra gli interpreti degli altri personaggi ci sono anche Simona Izzo e Ricky Tognazzi.

"Ambientare la storia in un locale era un modo per contaminare il podcast con generi sonori, tra stand up comedy e musica. Volevamo raccontare una storia pensata per essere in audio, adattare le logiche della narrazione seriale all'interno del mondo audio. E che la protagonista creasse una relazione intima con gli ascoltatori: come un'amica. A Pilar abbiamo chiesto una recitazione informale, colloquiale, vicina al linguaggio dei ragazzi di oggi", spiega Virginia Valsecchi, che ha ereditato l'attitudine imprenditoriale da suo papà Pietro (produttore dei film che hanno permesso a Checco Zalone di diventare una star del botteghino ma anche di serie tv come "I liceali" e "Distretto di polizia").

La serie, scritta a settembre e registrata in tre giorni a gennaio, ha anche una colonna originale. L'ha composta la cantautrice romana Adelasia, 25 anni, romana d'adozione (è di origini toscane), scoperta dall'etichetta indipendente Sbaglio Dischi: "Alla fine 'Sbagliata' è stata anche un'occasione per dare un palco agli artisti che in questo momento non ce l'hanno", dice la produttrice. E ora aspettiamo la seconda stagione.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.