Auguri, Classic Rock, e (altri) cento di questi numeri!

Un numero speciale per un traguardo importante
Auguri, Classic Rock, e (altri) cento di questi numeri!

E' in edicola il numero 100 della rivista "Classic Rock", edita da Sprea. Nell'editoriale, il direttore Francesco Coniglio scrive:


"Quante volte avete ascoltato i vostri dischi preferiti? Immagino decine di volte. E avete notato che il riascolto a distanza di tempo vi produce emozioni nuove e diverse? Ci sono dei motivi per cui questo accade. Il disco è sempre lo stesso ma siete cambiati voi, avete più strumenti, più precisi e più raffinati, per capire meglio quel disco e per emozionarvi in modo più profondo". 


Nel numero 100, oltre a servizi e interviste dedicati a Queen, Alice Cooper, Siouxsie & the Banshees, King Crimson, Strawbs, spicca una sezione intitolata "I dischi rock della nostra vita", in cui redattori e collaboratori della rivista indicano, come scrive il caporedattore Maurizio Becker,

"i dischi che occupano un posto speciale nelle vite di noi di 'Classic Rock'. Non è stato semplicissimo tirarli fuori, ma è stato sicuramente divertente".

Dall'elenco completo, per il quale vi rimandiamo al giornale in edicola, vi proponiamo alcune scelte.

Maurizio Becker: "Rock bottom", di Robert Wyatt

Giandomenico Curi: "The Velvet Underground & Nico"

Gianni Della Cioppa: "Pet sounds" dei Beach Boys

Francesco Donadio: "Songs of Leonard Cohen", di Leonard Cohen

Mario Giammetti: "In rock" dei Deep Purple

Federico Guglielmi: "Goodbye and hello" di Tim Buckley

Ermanno Labianca: "Exile on Main Street" dei Rolling Stones

Renato Marengo: "Atom Heart Mother" dei Pink Floyd

Luca Perasi: "The Beatles (White Album)" dei Beatles

Gianfranco Salvatore: "Near the beginning" dei Vanilla Fudge

Renzo Stefanel: "Blonde on blonde" di Bob Dylan

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.