Sanremo 2021, Elena Faggi: 'Qui per trasmettere leggerezza, ma lasciando un segno'

La giovanissima cantautrice sarà accompagnata sul palco del Teatro Ariston dal fratello Francesco e dal Maestro Beppe Vessicchio
Sanremo 2021, Elena Faggi: 'Qui per trasmettere leggerezza, ma lasciando un segno'

Elena Faggi partecipa nella sezione Nuove Proposte alla settantunesima edizione del Festival di Sanremo con il brano “Che ne so”, scritto a quattro mani dall'artista forlivese insieme al fratello Francesco.

“La canzone è stata scritta - nella mia cameretta, con un ukulele - esattamente un anno fa, a fine febbraio 2020, ed è basata su una mia esperienza personale”, racconta la giovane artista: “Il mio obbiettivo e che molti ci si possano riconoscere: il testo può essere interpretato in vari modi. Per presentarla ad Area Sanremo - grazie al quale sono arrivata alla sezione Nuove Proposte del Festival - è stata arrangiata da mio fratello, che gli ha dato la forma con la quale la porteremo sul palco del teatro Ariston”.

“A Sanremo ci sarà anche lui, a suonare il piano”, prosegue la Faggi: “E a dirigere l’orchestra ci sarà il maestro Beppe Vessicchio. Darò il massimo. Voglio trasmettere un senso di leggerezza e spensieratezza: credo che adesso ne abbiamo tutti un po’ bisogno. Allo stesso tempo, però, voglio rimanere impressa al pubblico”.

“La mia canzone preferita di Sanremo? Sono sempre un po’ in dubbio, al proposito”, conclude la cantante: “Direi ‘Luce’ di Elisa, ma in realtà non sono riuscita a sentirla in diretta, perché quando lei l’ha presentata al Festival io non ero ancora nata. Oltre a ‘Luce’ rispondo anche ‘La notte’ di Arisa, che è la stata la canzone che ho studiato alla mia prima lezione di canto”.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.