Un caffè con Dylan: Starbucks vende in esclusiva un live inedito del '62

Un caffè con Dylan: Starbucks vende in esclusiva un live inedito del '62
Dopo avere messo in agitazione il mercato discografico statunitense a colpi di anteprime e di esclusive che stanno provocando le accese reazioni dei commercianti tradizionali di dischi (vedi le polemiche riguardanti il nuovo Cd di Alanis Morissette), il re americano del caffè e derivati piazza un altro colpo a sorpresa, assicurandosi in accordo con Sony BMG i diritti di distribuzione esclusiva (sia pur a tempo determinato) di una rarità live dylaniana risalente ai primi anni ’60. “Dylan: Live at the Gaslight 1962”, così si intitola il Cd che sarà in vendita nei punti vendita Starbucks (4.600 negli Stati Uniti) a partire dal 30 agosto prossimo ad un prezzo di poco inferiore ai 14 dollari, conterrà dieci brani dal vivo registrati al celebre club newyorkese quando la carriera del cantautore di Duluth stava muovendo i primissimi passi (il suo primo e omonimo disco di studio per la Columbia uscì proprio quell’anno): si tratta dunque di un documento storico rilevante, per quanto naturalmente già circolato in forma di bootleg, che la catena americana avrà in esclusiva per diciotto mesi. L’uscita del disco accompagna quella di un documentario sulla vita del musicista diretto da Martin Scorsese, “No direction home: Bob Dylan”, di cui Starbucks, in contemporanea ad altri rivenditori, venderà la colonna sonora, un doppio Cd con altro materiale anni ’60 che rappresenta la settima uscita della collana “Bootleg series”.
    Dopo avere messo in agitazione il mercato discografico statunitense a colpi di anteprime e di esclusive che stanno provocando le accese reazioni dei commercianti tradizionali di dischi (vedi le polemiche riguardanti il nuovo Cd di Alanis Morissette), il re americano del caffè e derivati piazza un altro colpo a sorpresa, assicurandosi in accordo con Sony BMG i diritti di distribuzione esclusiva (sia pur a tempo determinato) di una rarità live dylaniana risalente ai primi anni ’60. “Dylan: Live at the Gaslight 1962”, così si intitola il Cd che sarà in vendita nei punti vendita Starbucks (4.600 negli Stati Uniti) a partire dal 30 agosto prossimo ad un prezzo di poco inferiore ai 14 dollari, conterrà dieci brani dal vivo registrati al celebre club newyorkese quando la carriera del cantautore di Duluth stava muovendo i primissimi passi (il suo primo e omonimo disco di studio per la Columbia uscì proprio quell’anno): si tratta dunque di un documento storico rilevante, per quanto naturalmente già circolato in forma di bootleg, che la catena americana avrà in esclusiva per diciotto mesi. L’uscita del disco accompagna quella di un documentario sulla vita del musicista diretto da Martin Scorsese, “No direction home: Bob Dylan”, di cui Starbucks, in contemporanea ad altri rivenditori, venderà la colonna sonora, un doppio Cd con altro materiale anni ’60 che rappresenta la settima uscita della collana “Bootleg series”.

Questo è un contenuto esclusivo per gli iscritti a Music Biz

controllo dell'utente in corso
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2022 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.