Patty Pravo: la 'Minaccia bionda' in tv tra hit e duetti

La diva veneziana ripercorre le tappe principali della sua carriera con uno speciale in onda su Rai1: in scaletta tutti i suoi successi. E duetti con amici e colleghi.
Patty Pravo: la 'Minaccia bionda' in tv tra hit e duetti

È una serata speciale tutta dedicata a Patty Pravo e alla sua carriera, quella che va in onda stasera in tv su Rai1. "La Minaccia bionda", questo il titolo dello speciale, è il secondo appuntamento della serie "A grande richiesta" dedicata ai grandi personaggi della musica pop italiana. In scaletta non mancheranno le hit che hanno permesso a Patty Pravo di diventare grande, a partire da "La bambola" e "Pazza idea".

Condotto da Flavio Insinna, lo show vedrà la stessa Nicoletta Strambelli - questo il vero nome dell'interprete veneziana, 72 anni - ripercorrere le tappe principali della sua carriera, fatta di 120 milioni di dischi venduti, 27 album di inediti, dieci partecipazioni in gara al Festival di Sanremo (l'ultima nel 2019 con "Un po' come la vita", in coppia con Briga), collaborazioni con star della musica italiana e internazionale e premi su premi. Della sua discografia fanno parte evergreen come "Ragazzo triste", "Se perdo te", "Il paradiso", "Tutt'al più", "Pensiero stupendo", "...E dimmi che non vuoi morire" (tra gli autori c'era anche Vasco Rossi). 

Diversi gli ospiti: si va da Francesco De Gregori e Antonello Venditti a Morgan, passando per Giovanni Allevi, Elio, Nina Zilli, Elettra Lamborghini, il finalista di "X Factor" N.A.I.P., Giovanni Caccamo e il sassofonista Stefano Di Battista. 

Il ciclo "A grande richiesta" prevede cinque appuntamenti speciali con le canzoni e i volti più amati della musica e dello spettacolo italiano. La serie ha debuttato lo scorso sabato con "Parlami d'amore", una serata dedicata all’amore e alle canzoni condotta da Veronica Pivetti con Paolo Conticini: sul palco si sono alternati Massimo Ranieri, Gino Paoli e Danilo Rea, Rita Pavone, Peppino Di Capri, Marcella Bella, Gigi D’Alessio, Irene Grandi, Fausto Leali, Dolcenera, Michele Zarrillo, Riccardo Fogli, Sergio Cammariere e Karima.

Sabato prossimo sarà la volta di "Che sarà sarà", prima serata dedicata alla reunion dei Ricchi e Poveri (rivisti insieme già l'anno scorso sul palco dell'Ariston, ospiti del Festival di Sanremo 2020). Lo show sarà condotto da Carlo Conti, che ne firma anche la direzione artistica. 

A marzo, invece, Rai1 ospiterà i festeggiamenti dei 70 anni di Loredana Bertè (li ha compiuti lo scorso settembre) con "Non sono una signora": conduce Alberto Matano, con la leonessa del rock italiano pronta a ripercorrere la sua carriera mozzafiato, fatta di alti e bassi, di hit e di crisi. La voce di "Sei bellissima" sarà peraltro ospite del Festival di Sanremo, a due anni dall'ultima partecipazione, quella del 2019 con "Cosa ti aspetti da me" (arrivò quarta). 

Chiuderà la serie lo show di Christian De Sica, sempre a marzo.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.