Chi è Peter Pichler, al Festival di Sanremo 2021 con gli Extraliscio

Il suo nome è noto tra gli appassionati di musica elettronica. Il motivo? È uno dei pochi a saper suonare questo particolare strumento.
Chi è Peter Pichler, al Festival di Sanremo 2021 con gli Extraliscio
Credits: Manuel Palmieri

Quelli che continuano a domandarsi chi siano gli Extraliscio, tra i big in gara al Festival di Sanremo 2021, dovranno ora domandarsi anche: chi è Peter Pichler? Già poco noti al pubblico mainstream, nonostante abbiano alle spalle una lunga storia fatta di concerti, dischi e collaborazioni con artisti mainstream (come Jovanotti, che li ha voluti nel 2019 tra gli ospiti della tappa riminese del "Jova Beach Party" e poi ha inciso insieme a loro una nuova versione della sua "Sbagliato"), per la serata delle cover del Festival di Sanremo 2021, che vedrà i big in gara condividere il palco con alcuni ospiti (qui l'elenco completo con canzoni scelte e duetti), gli Extraliscio hanno scelto di portare all'Ariston un altro artista che con il mainstream ha ben poco a che fare: è il musicista tedesco.

Il suo nome è noto tra gli appassionati di musica elettronica per la passione di Pichler per il Trautonium, particolare strumento considerato un antesignano dei sintetizzatori moderni. Ad inventarlo fu nel 1929 l'ingegnere tedesco Freidrich Adolf Trautwein (da qui il nome dello strumento). L'invenzione ebbe da subito una discreta attenzione ed entusiasmò la Telefunken, che lo commercializzò tra il 1932 e il 1935 (ne furono realizzati 200 esemplari).

Oskar Sala e Paul Hindemith furono tra i primi musicisti a suonare dal vivo lo strumento. E lo fecero anche in studio. Nel 1962 Alfred Hitchcock commissionò a Sala la realizzazione di alcuni brani per la colonna sonora del film "Gli uccelli", che utilizzò nelle scene in cui lo stormo attaccava: "Sono suoni di uccelli che urlano", ebbe a dire il regista della trovata.


Oskar Sala è stato per almeno settant'anni l'unico musicista in grado di suonare il Trautonium. Poi è arrivato, appunto, Peter Pichler.

Il musicista - che si è formato a stretto contatto con la scena punk tedesca: nella biografia sul suo sito web racconta che a 14 anni faceva già parte di una band, i Condom e che a causa di un testo ritenuto offensivo verso le autorità vennero pure arrestati - ha raccontato di aver scoperto il suono del Trautonium da ragazzino e di esserne rimasto affascinato. Nel suo bagaglio non solo punk, ma anche studi classici al conservatorio. Nel 2010, per i 100 anni di Oskar Sala, compose pure un'intera opera musicale al Trautonium, "Wiedersehen in Trautonien", eseguita al German Museum di Monaco di Baviera. Per l'occasione chiese alla Trautoniks, che produce lo strumento, di realizzare tre "Volkstrautonien", piccole versioni del Trautonium, una delle quali è oggi conservata proprio al museo di Monaco di Baviera. All'Ariston la sera del 4 marzo suonerà con gli Extraliscio la polka "Rosamunda": chissà che con sé non porti pure il Trautonium. Nell'aprile 2019, ha portato il Trautonium fuori dall'Europa per la prima volta nei suoi 90 anni di storia in un tour in Oceania. 
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.