Licensing: a Pex 57 milioni di finanziamenti (anche da Tencent)

I big tecnologici credono nel servizio che monitora i social network a caccia di utilizzi non autorizzati di opere coperte da diritto d’autore
Licensing: a Pex 57 milioni di finanziamenti (anche da Tencent)

La società con sede a Los Angeles Pex si è aggiudicata un round di finanziamento da 57 milioni di dollari al quale hanno contribuito come investitori - tra gli altri - Tencent, Tencent Music Entertainment, CueBall Group, NexGen Ventures Partners e Amaranthine: l’azienda, fondata nel 2014 a Los Angeles da Rasty Turek, fornisce un servizio - basato sulla tecnologia di Attribution Engine - in grado di monitorare oltre 10mila ore al minuto di contenuti UGC pubblicati sui social network alla ricerca di utilizzi non autorizzati di opere coperte da diritti d’autore.

“L'attribuzione è vitale per il Web, perché può aiutare a proteggere il copyright senza soffocare la creatività”, ha chiarito Turek: “La nostra tecnologia sostituisce i filtri di caricamento inaffidabili e le richieste di rimozione con autorizzazioni e licenze d'uso in tempo reale, avvantaggiando i creatori riconoscendo e compensando coloro le cui opere vengono campionate e condivise. La mia visione è sempre stata quella di fornire una serie di soluzioni in grado di portare trasparenza, precisione e, soprattutto, fiducia nei diritti e per i contenuti digitali”.

Il coinvolgimento di una holding tecnologica come Tencent nel finanziamento è da inquadrare in un più vasto processo di normalizzazione dei rapporti tra big tech e industria creativa, che sta portando a una sempre più estesa “pace delle licenze” tra i principali gruppi discografici ed editoriali e i maggiori fornitori di servizi digitali a livello globale.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.