Gibson, accordo con Universal Publishing per sostenere gli artisti cinesi

La storica manifattura di strumenti musicali americana supporterà la divisione editoriale della major per fornire un ‘supporto su misura’ ad autori e produttori locali
Gibson, accordo con Universal Publishing per sostenere gli artisti cinesi

Mentre negli USA si spegne definitivamente la guerra dichiarata dall’ex presidente Donald Trump a una delle società cinesi più in vista a livello internazionale (ByteDance), proprio dagli stessi Stati Uniti sta partendo un’importante iniziativa di scambio di know-how destinata a gettare un ponte tra le due sponde dell’oceano Pacifico: la divisione editoriale del gruppo Universal e la Gibson, una delle più importanti manifatture di strumenti musicali a stelle e strisce legata a doppio filo allo storia della canzone americana, hanno annunciato una partnership che si concretizzerà in una campagna di supporto alla comunità musicale cinese.

La campagna - hanno annunciato le due aziende in un comunicato congiunto - è volta a “fornire supporto su misura per artisti, autori e produttori cinesi”: in concreto, Gibson ha curato l’allestimento degli studi di proprietà di Universal a Pechino e Shanghai, dove saranno organizzati sia masterclass a beneficio di artisti emergenti che eventi con le più popolari star locali presenti nel roster della major, che prenderanno parte a “campagne promozionali congiunte e lanci di contenuti artistici a livello sia regionale che globale”.

Tra le aziende e le piattaforme citate nel paragrafo riguardante i social presente nel comunicato a presentazione dell’iniziativa ci sono Bilibili, TikTok e Tencent: la presenza della holding con quartier generale a Shenzhen non deve stupire, detenendo il colosso fondato da Ma Huateng nel 1998 un quinto delle quote del gruppo Universal, che solo pochi giorni fa ha annunciato la quotazione sui mercati. Né deve stupire la presenza di TikTok, controllata dalla “rivale” di Tencent ByteDance con la quale Universal ha recentemente chiuso un accordo di licenza globale.

“Siamo molto entusiasti della nuova partnership tra Gibson e Universal per promuovere il nostro sostegno ai musicisti e per la più ampia comunità musicale in Cina", ha spiegato il presidente e ceo di Gibson James Curleigh, a capo della leggendaria casa di Nashville dall'ottobre del 2018: "Abbiamo uno slancio incredibile in tutto il mondo e ora abbiamo un'incredibile opportunità di portare questo slancio a un altro livello con la nostra nuova, importante collaborazione”.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.