Una miniera d'oro chiamata The Weeknd

Il musicista canadese è una stella di prima grandezza del firmamento musicale.
Una miniera d'oro chiamata The Weeknd

Il 16 febbraio 1990 nasce a Toronto, in Canada, Abel Makkonen Tesfaye, primo e unico figlio di due immigrati etiopi. L'adolescenza di Abel è turbolenta e il futuro promette poco di buono, ma il ragazzo possiede una grande passione (e talento) per la musica. Toronto è la città del pianeta Terra nella quale si parlano più idiomi, ma è anche la città di una star come Drake. Abel ha la fortuna di collaborarci. Nel secondo album di Drake, "Take Care" (2011), duetta con lui in due brani, "Crew Love" e "The Ride", e di mixtape in mixtape la sua carriera prende forma.

Nel 2012 pubblica la raccolta "Trilogy" che prelude alla uscita del suo primo album, "Kiss Land", nel settembre 2013. Drake, il suo mentore, gli rende la cortesia, e gli mette al servizio la voce in "Live For". L'esordio di The Weeknd è di quelli che fanno rumore: seconda posizione in classifica negli Stati Uniti e in Canada, dodicesimo in Gran Bretagna, più una eco internazionale di un certo rispetto.

Nell'agosto del 2015 il ragazzo canadese pubblica il secondo album, "Beauty Behind the Madness". Con questo domina dall'alto le classifiche di vendita di mezzo mondo. Nel disco si contano i featuring di Lana Del Rey, Ed Sheeran e del musicista britannico Labrinth. Tra i singoli tratti dal disco il primo posto viene conquistato da "The Hills" (che ha una strofa in amarico, la lingua parlata in Etiopia) e "Can't Feel My Face" (che ha ricevuto due nomination ai Grammy Awards).

Il ferro è caldissimo e The Weeknd lo batte senza requie. Solo un anno più tardi, nel novembre 2016, raggiunge il mercato l'album "Starboy", anticipato dal singolo omonimo. Il brano è interpretato insieme al duo elettronico francese dei Daft Punk. Per entrambi – album e singolo – un identico destino: il primo posto nelle rispettive classifiche. Oltre ai Daft Punk nel disco sono presenti altre collaborazioni: Lana Del Rey, Kendrick Lamar e il rapper Future. Il disco gli vale un Grammy in qualità di miglior album urban contemporary.

A tutt'oggi l'ultima prova di The Weeknd sulla lunga distanza ha i connotati di "After Hours", album pubblicato nel marzo 2020. Per la prima volta in un suo disco non sono presenti collaborazioni, ma il risultato ai fini delle classifiche di vendita non muta: Abel è sempre davanti a tutti. Anche il singolo "Blinding Lights" trova la via per giungere in prima posizione e a fine 2020 risulta essere il più ascoltato dell'anno su Spotify, con 1,6 miliardi di stream.

Lo status di stella di prima grandezza (ce ne fosse bisogno) gli viene certificato affidandogli la prestigiosa vetrina dello spettacolo dell'half time del Super Bowl 2021 – la finale del campionato di football della NFL che si è tenuta a Tampa (Florida) - l'evento sportivo televisivo di gran lunga più seguito negli Stati Uniti. Lui solo sul palco accompagnato da un coro, la band, l'orchestra e un'orda di ballerini.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.