Ok, boomer: in UK è nata una radio dedicata a te

Aperta a Birmingham un’emittente che si rivolge alla fascia del cinquanta/settantenni, ‘sempre più ignorati’ dai media mainstream
Ok, boomer: in UK è nata una radio dedicata a te

Si chiama Boom Radio e ha sede a Birmingham, nel Regno Unito, ma può già contare su una copertura che si allarga fino a Londra, Glasgow, Bristol e Portsmouth, con l’obiettivo di attrarre un mezzo milione di ascoltatori giornalieri nel giro di due o tre anni: è l’emittente, fondata dal già direttore di Free Radio Birmingham Phil Riley, che si rivolge a quella fascia di ascoltatori con un’età compresa tra i cinquanta e i settant’anni - i boomer, appunto, nati durante l’esplosione demografica, nota appunto come baby boom, verificatasi tra la metà degli anni Quaranta e Sessanta - “sempre più ignorati” dai media di massa.

Il palinsesto dell’emittente proporrà musica di diversi decenni, affiancata a “una selezione di successi contemporanei”: “Ci basta ascoltare i titoli dei programmi per capire come i boomers, un pubblico radiofonico fedele, si sentano sempre più ignorati e privati ​​dei propri diritti dalle attuali emittenti e dalle relative trasmissioni”, ha spiegato Riley, “Questa generazione è stata la prima a creare stili e tendenze, e abbiamo riconosciuto il suo desiderio di un’offerta che soddisfi meglio le proprie esigenze con contenuti ad hoc”.

“Abbiamo visto una spaccatura nel pubblico allargarsi sempre di più, e così è nata Boom Radio”, ha concluso Riley: “Abbiamo messo insieme un team di speaker leggendari, alcuni dei quali ormai proiettati verso il pre-pensionamento. E poi, c’è forse un momento migliore per lanciare una nuova radio se non durante una pandemia?”.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.