Mr Rain: “Senza la musica sarei solo su un’isola deserta”. L’intervista.

Esce “Petrichor”, il suo nuovo album: “È una rinascita e una rivincita dopo un mio periodo buio e la mancata partecipazione a Sanremo”.
Mr Rain: “Senza la musica sarei solo su un’isola deserta”. L’intervista.

Il petricore è un termine coniato da due ricercatori australiani per indicare il profumo di pioggia sulla terra asciutta. Si ispira a quell’odore reale e allo stesso tempo magico “Petrichor”, il terzo album da solista di Mr Rain, che arriva a tre anni di distanza da “Butterfly Effect”. Il progetto uscirà domani, il 12 febbraio, e segna un nuovo step per il rapper di Desenzano del Garda. “Il disco è nato sull’onda di ‘Fiori di Chernobyl’ – racconta – dopo quel brano, da gennaio dell’anno scorso in poi, ha preso forma l’idea. È stato il primo pezzo che mi aiutato a uscire da un periodo buio in cui avevo il ‘blocco dello scrittore’, mi ha permesso di superare il momento no.

L’ho vissuto come una forma di rinascita. Anche canzoni come “Ricominciare da me” e “A forma di origami” hanno segnato un svolta. Quest’ultima è una lettera a mio padre. Mi sono aperto, confidato, proprio come feci con mia madre nel pezzo. ‘I grandi non piangono mai’ nel 2016. Pensa che non l’ha ancora ascoltata. Questo per far capire quanto mi tenga dentro molti dei miei sentimenti e come la musica rappresenti per me una forma di liberazione. Senza la musica sarei da solo su un’isola deserta”.

Anche in questo caso Mr Rain ha curato nel dettaglio tutta la lavorazione. “Io sono pazzo per la musica. Scrivo le strumentali, penso ai video, sono sempre concentrato sul mio lavoro – ammette il rapper – ma ci sono anche dei lati non semplici da gestire. Sono due-tre anni, infatti, che non esco con gli amici. Mi sono posto tante domande durante il lockdown, ho raggiunto una nuova forma di consapevolezza sulla mia vita privata. Amo il mio lavoro, ma non posso annullare i miei affetti e il mio lato personale.

A volte, come canto in un pezzo, sono ‘un nemico di me stesso’. La pandemia mi ha fatto riflettere, ho valorizzato il tempo per stare con la mia famiglia, con le mie sorelle e tutto questo, alla fine, ha avuto ricadute positive anche sulla mia musica”.

Lo stile dell’artista ormai è un marchio di fabbrica: atmosfere ricercate, dense, testi mai banali, personali, e con un’impostazione cantautorale. Due le canzoni presentate a Sanremo, che non sono state accolte. “Sanremo è un palco che voglio calcare, è una sfida personale – dice Mr Rain - ho provato a partecipare due volte: la prima con ‘Fiori di Chernobyl’, la seconda con ‘A forma di origami’. Non è andata bene in nessuno dei due casi. Non capisco il motivo. ‘Fiori di Chernobyl’, dopo due mesi, è diventato platino, alla gente è piaciuta. Nel brano ‘Non fa per me’, in questo nuovo disco, racconto proprio questo problema: la mancanza di meritocrazia. Ci sono artisti che fanno grandi numeri, che la gente supporta, ma che sembrano essere stati dimenticati. Perché non riescono a finire su quel palco? Fra questi mi metto anche io. Amo la musica, ma non così tanto il mondo della musica. Forse bisognerebbe valutare di più le canzoni e meno gli “artisti icona”. Io comunque ci riproverò, sono una testa dura”.

Il profumo della pioggia è appunto il fil rouge che ricama e accompagna tutte le tracce nella creazione di un immaginario. Mr Rain, al contrario di molti rapper, ha una sua precisa identità, che si valorizza anche attraverso delle collaborazioni scelte sempre con criterio. Anche in questo nuovo progetto.

“È come se qui in questo album, sin dalla copertina in cui ho una nuvola in testa, avessi raggiunto per sviluppo artistico una versione pro, aggiornata, di me – confida – collaborazioni con Hopsin, di cui sono super fan, e Birdy chiudono il cerchio di questo mio viaggio, aggiungendo davvero qualche cosa in più a un disco importante per la mia carriera. Sono feat nati da messaggi su Instagram, con semplicità, ma che mi rendono orgoglioso e felice del mio percorso e del lavoro messo in campo”.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.