Marilyn Manson, arrivano nuove accuse

Evan Rachel Wood racconta ulteriori dettagli degli abusi subiti, l'attore Corey Feldman racconta la sua esperienza con il musicista
Marilyn Manson, arrivano nuove accuse

Non si fermano le rivelazoni e gli effetti a seguito alle accuse di abusi rivolte dall'attrice Evan Rachel Woods contro Marilyn Manson. Come riportato il musicista è stato scaricato sia dal suo manager storico che dalla dalla sua etichetta, nonché attaccato da colleghi come Wes BorlandTrent Reznor, e Phoebe Bridgers. Ma le accuse e i racconti continuano ad arrivare.

L'attore Corey Feldman ha scritto un lungo post su Instagram raccontando che Manson è stato ossessionato con lui, fin da quando era bambino, per due decenni: "Ha tentato di usarmi e di abusare di me, usandomi come il suo giocattolo, cercando di farmi fare di cocaina e di interrompere la mia sobrietà dopo 5 anni (...) Per fortuna non mi ha fatto del male fisico, ma fu solo l'inizio del mio incubo. Sono dalla parte di Evan e di tutti i sopravvissuti dei suoi abusi dementi"

Proprio Evan Rachel Woods è tornata con una lunga serie di storie su Instagram, raccontando nuovi dettagli e lanciando nuove accuse, a partire dal fatto che veniva definita "ebrea" in tono dispregiativo:

Disegnava svastiche sul mio comodino quando era arrabbiato con me. 
Ho sentito la parola “n” ripetutamente. Ci si aspettava che chiunque intorno a lui ridesse e si unisse. Se non lo faceva, veniva cacciato o abusato. Non ho mai avuto paura in vita mia quanto in quelle occasioni.

Mia madre è ebrea e sono cresciuta con la religione. Ma perché si era convertita e non era di origini ebraiche per lui era meglio perché non ero davvero “ebrea”.

 

 

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.