YouTube, balzo dei ricavi pubblicitari nel quarto trimestre 2020

La piattaforma di video sharing incamera dagli inserzionisti quasi 7 miliardi di tre mesi
YouTube, balzo dei ricavi pubblicitari nel quarto trimestre 2020

Dopo l’empasse registrata nelle fasi iniziali della pandemia, YouTube ha continuato a macinare introiti grazie alla pubblicità: la piattaforma di video sharing controllata da Google ha fatto sapere di aver incassato dall’advertising nell’ultimo trimestre del 2020 6,9 miliardi di dollari, con un incremento su base annua del 46%. Il dato porta YouTube a rappresentare, da solo, il 12% dei ricavi complessivi della società madre Alphabet, che nello stesso lasso di tempo ha registrato entrate per un totale di 56,9 miliardi.

“Dopo un sostanziale calo all'inizio della pandemia, la spesa dei brand ha iniziato a riprendersi nel terzo trimestre”, ha il Chief Business Officer del gruppo Philipp Schindler: “Gli addetti al marketing si sono resi conto che, anche se si è verificata una contrazione della domanda dei consumatori a breve termine, era concreto il bisogno di mantenere i marchi in evidenza per farsi trovare pronti alla ripresa della spesa. Nel quarto trimestre, infatti, abbiamo assistito a una significativa accelerazione della spesa per il brand su YouTube".

Nessuna novità riguardo il numero complessivo di abbonati ai servizi YouTube Music e YouTube Premium - fisso ai 30 milioni già annunciati lo scorso settembre - così come stabile sembrano essere i dati numerici dei rapporti tra la piattaforma e la discografia: Schindler ha ribadito come YouTube abbia pagato all’industria musicale internazionale nel 2019 tre miliardi di dollari, definendo la musica “una verticale incredibilmente popolare su YouTube e, ovviamente, una parte fondamentale dell'esperienza complessiva”.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.