Black Sabbath, pubblicata una registrazione inedita del 1979: ascolta

È stata resa disponibile in rete una registrazione realizzata dalla band britannica durante le sessioni di "Heaven and hell, con Geoff Nicholls al basso
Black Sabbath, pubblicata una registrazione inedita del 1979: ascolta

Il 28 gennaio 2017 si spegneva l’ex tastierista dei Black Sabbath Geoff Nicholls, che ha suonato con Tony Iommi e soci dal 1979 al 2004, prendendo parte alle registrazioni di tutti i dischi pubblicati dalla band britannica dopo il 1980, da "Heaven and hell" fino all'album dal vivo "Live at the Hammersmith Odeon" del 2007.

In occasione del quarto anniversario della morte di Nicholls, Gary Rees, figliastro ed erede del compianto artista inglese, ha pubblicato una registrazione di prova finora inedita incisa dai Black Sabbath nel 1979 durante le sessioni di pre-produzione del loro album originariamente uscito nell’aprile del 1980. La traccia audio, disponibile su YouTube e nel video riportato di seguito, propone una versione della title track del disco, "Heaven and hell”, eseguita da Ronnie James Dio alla voce - chiamato a sostituire Ozzy Osbourne dopo la sua uscita dal gruppo -, Tony Iommi alla chitarra, Bill Ward alla batteria e Geoff Nicholls al basso, invece che alle tastiere.

Attraverso la didascalia della clip, a proposito della registrazione Rees ha fatto sapere: “Ho recentemente trovato questa cassetta SONY C-90 tra le migliaia conservate nell'archivio di Geoff Nicholls. Sull’etichetta c’è scritto: ‘On & on heaven & hell original version Geoff playing bass’”. Ha aggiunto: “All’interno della custodia della cassetta c'era una Maxell UD 90. Sul lato A in penna blu c’è scritto ‘Lady evil (sbarrato) Blues + Slapback’. Sul lato B c’è scritto ‘On + On heaven hell original Geoff on bass’. Da nessuna parte è indicato che nella cassetta ci siano registrazioni dei Black Sabbath. Alla fine del brano caricato si può sentire qualcuno chiacchierare, che a me sembra Geoff intento a parlare e poi ridere. Ho pubblicato la versione più completa e più vicina a quella dell’album. Secondo me, questa registrazione risale al luglio 1979, realizzata nella loro casa in affitto a a Bel Air, in California. ‘On and on heaven and hell’ potrebbe essere stato il titolo provvisorio del disco”.

Sempre sotto al video, Gary Rees ha riportato due passaggi estratti da due libri del compianto autore neozelandese Garry Sharpe-Young, intitolati “Black Sabbath: never say die!” e “Sabbath bloody Sabbath: the battle for Black Sabbath”, in cui vengono raccontati il momento in cui Geoff Nicholls si è unito alla formazione britannica e il periodo in cui la band era impegnata a realizzare "Heaven and hell”.

Come annunciato qualche settimana fa, il prossimo 5 marzo il disco originariamente consegnato ai mercati dai Black Sabbath nel 1980 e “Mob rules” del 1981 torneranno sui mercati sotto forma di edizioni deluxe contenenti rarità e inediti. Come anticipazioni delle ristampe, lo scorso 13 gennaio sono state rese disponibili all’ascolto le versioni live delle title track dei due album, per la precisione quella di “Heaven and hell” - precedentemente disponibile solo b-side del singolo “Die young” pubblicata solo in Europa nel 1980 - e quella di “The mob rules”, tratta da una registrazione inedita del concerto di Tony Iommi e soci andato in scena il 22 aprile 1982 al Portland Memorial Coliseum.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.