Ucciso con colpi di arma da fuoco il rapper 18veno

Il musicista del sud degli Stati Uniti aveva 18 anni.
Ucciso con colpi di arma da fuoco il rapper 18veno

Nella notte tra sabato e domenica è stato ucciso il rapper della Carolina del Sud 18veno. La notizia è stata confermata alla testata statunitense Pitchfork dall'ufficio del medico legale della contea di York. Il giovane, solo diciannove anni, è stato dichiarato morto al Piedmont Medical Center di Rock Hill. È in corso un'indagine per chiarire quanto accaduto da parte del dipartimento dello sceriffo della contea di York.

Secondo la stazione televisiva WCNC di Charlotte, la polizia si è recata in una casa a Byars Street e ha trovato due adolescenti, di 17 e 18 anni, con ferite da arma da fuoco.

18veno, il cui vero nome è Paul Harts, è cresciuto a Winnsboro, South Carolina, dopo aver trascorso i primi anni della sua vita a Washington, DC. Il musicista è stato ispirato dai suoni della Southern trap e ha citato come sue prime influenze musicali Gucci Mane, Yo Gotti e Jeezy. Ha iniziato a rappare in quarta elementare. Il 2020 è stato un anno fondamentale per la carriera di 18veno. Lo scorso anno ha infatti pubblicato l'EP “R4z”, così come l'album “Pablo”, entrambi per l'etichetta discografica BoyMeetSpace.

18veno lavorava spesso con musicisti originari del suo stato, la Carolina del Sud, come PG RA e Neeko Baby. In una intervista rilasciata la scorsa estate a Lyrical Lemonade "Continuo a pensare che non abbiamo il rispetto di cui abbiamo bisogno. Non siamo ancora come dovremmo. Spetta a noi a questo punto, ora dipende dagli artisti del South Carolina. Voglio essere uno di quelli che ci aiutano per farci conoscere a livello mondiale".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.