I Flaming Lips hanno tenuto il primo concerto dentro bolle giganti aperto al pubblico: video

Il primo dei “World’s first space bubble concerts” è andato in scena ieri sera, 22 gennaio, al Criterion di Oklahoma City con ogni membro del gruppo di Wayne Coyne e il pubblico chiusi dentro bolle di plastica
I Flaming Lips hanno tenuto il primo concerto dentro bolle giganti aperto al pubblico: video

Dopo una serie di performance e concerti di prova - tra cui l’esibizione al “The Late Show di Stephen Colbert” dello scorso giugno e il live andato in scena davanti ad amici e familiari della band al Criterion di Oklahoma City lo scorso 12 ottobre per girare il video di “Assassins of youth”, brano estratto dall’album dato alle stampe dai Flaming Lips nel settembre 2020, “American head” (leggi qui la nostra recensione) - Wayne Coyne e soci hanno tenuto il primo show dentro bolle giganti aperto al pubblico.

Il primo dei due live, battezzati “World’s first space bubble concerts” e originariamente in programma per lo scorso dicembre ma posticipati al corrente mese di gennaio a causa del numero crescente di casi di Coronavirus a Oklahoma City e nel resto degli Stati Uniti, si è svolto ieri sera, 22 gennaio. Ogni membro del gruppo statunitense, che tornerà in scena anche questa sera sempre al Criterion di Oklahoma City, si è esibito chiuso dentro bolle giganti di plastica di fronte a un pubblico anch'esso rinchiuso, al sicuro da eventuale contagio, all'interno di 100 diverse palle gonfiabili - progettate per ospitare, come riportato da Brooklyn Vegan, tre persone. 

Durante lo spettacolo, dove non sono mancati palloncini colorati, tra cui alcuni di color argento a forma di scritta “Fuck you Covid-19”, i Flaming Lips hanno proposto una scaletta di tredici brani, passando a rassegna alcune delle canzoni più amate dai fan come - per esempio - “Yoshimi Battles the Pink Robots, Pt. 1”, “She don’t use jelly”, “Race for the prize”, e “Do you realize??”. Coyne e compagni, inoltre, hanno eseguito per la prima volta dal vivo il pezzo "Flowers of Neptune 6”, tratto dal loro più recente lavoro discografico.

Wayne Coyne, che in vista del primo dei “World’s first space bubble concerts” ha pubblicato sul proprio profilo Instagram una clip con le istruzioni per gli spettatori, ha condiviso sui social una serie di foto e video - riportati di seguito - del set di ieri sera.

Questa la scaletta del concerto dei Flaming Lips andato in scena il 22 gennaio al Criterion di Oklahoma City:

Race for the Prize
Yoshimi Battles the Pink Robots, Pt. 1
Flowers of Neptune 6
True Love Will Find You in the End (cover di Daniel Johnston)
She Don’t Use Jelly
Will You Return/ When You Come Down
The Gash
All We Have is Now
Feeling Yourself Disintegrate


There Should Be Unicorns
Are You a Hypnotist?
Waitin’ for a Superman
Do You Realize??

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.