Rock and Roll Hall of Fame, l'arca della gloria della musica

L'idea venne a Ahmet Ertegun nel 1983. Nel 1986 prese il via.
Rock and Roll Hall of Fame, l'arca della gloria della musica

La Rock and Roll Hall of Fame, che si trova a Cleveland, in Ohio, certifica e archivia la storia degli artisti rock più noti e più influenti, ma anche quella di produttori, tecnici del suono, discografici, e altri professionisti che hanno esercitato un impatto duraturo sulla storia del rock. E’ stato Ahmet Ertegun, allora a capo della Atlantic Records, a fondare la Foundation Rock’n’Roll Hall of Fame, il 20 aprile del 1983, riunendo un team formato dall'editore del magazine Rolling Stone Jann S. Wenner, dai dirigenti discografici Seymour Stein, Bob Krasnow e Noreen Woods e dagli avvocati Allen Grubman e Suzan Evans.

La Fondazione della Rock and Roll Hall of Fame iniziò a proporre i nomi degli artisti meritevoli di farne parte nel 1986, ma questa non aveva ancora una sede permanente. Per scegliere la 'casa' della Fondazione vennero prese in considerazione diverse città, ognuna, per più di un buon motivo, legate molto strettamente alla storia della musica: Philadelphia, Memphis, Detroit, Cincinnati, New York e Cleveland. A spuntarla sulle concorrenti fu Cleveland. Senza girarci troppo intorno, il motivo principale per il quale la città dell'Ohio venne preferita sulle altre fu prima di tutto economico. Pecunia non olet. L'amministrazione comunale di Cleveland infatti promise di impegnarsi per la costruzione dell'edificio con un finanziamento di 65 milioni di dollari.

La motivazione più prettamente musicale risiede nel fatto che il termine 'rock and roll' venne coniato dal disc jockey Alan Freed, della rete televisiva di Cleveland WJW, inoltre a Cleveland si tenne, il 21 marzo 1952, il Moondog Coronation Ball, accreditato come il primo grande concerto rock and roll. Così il 5 maggio 1986, la Hall of Fame Foundation scelse Cleveland come sede permanente del Rock and Roll Hall of Fame and Museum. E a partire da quell’anno, ogni dodici mesi una speciale commissione decide quali sono gli artisti meritevoli di essere “inducted” – cioè “ammessi” – a questo club esclusivo.

I primi artisti ammessi nel prestigioso consesso chiamato Rock and Roll Hall of Fame, la cui prima cerimonia si tenne il 23 gennaio 1986, furono quelli che si possono definire i 'padri nobili' della famiglia della musica moderna: Elvis Presley, Chuck Berry, James Brown, Jerry Lee Lewis, Little Richard, Fats Domino, Sam Cooke, Buddy Holly, Ray Charles e gli Everly Brothers. A questi vennero aggiunti Robert Johnson, Jimmie Rodgers e Jimmy Yancey in qualità di 'Early Influences'. Il musicista, produttore e talent scout John Hammond ricevette il Lifetime Achievement Award (il premio alla carriera), mentre il Dj radiofonico Alan Freed e il produttore e imprenditore discografico Sam Phillips vennero inseriti tra i 'Non-Performer'.

Elvis Presley - "Suspicious Mind"

Chuck Berry - "Johnny B. Goode"

James Brown - "Sex Machine"

Jerry Lee Lewis - "Great Balls of Fire"

Little Richard - "Lucille"

Fats Domino - "Blueberry Hill"

Sam Cooke - "You Send Me"

Buddy Holly - "Peggy Lee"

Ray Charles - "What I'd Say"

Everly Brothers - "Medley"

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.