Enzo Mazza (Fimi) su Sanremo: "Tutto in streaming come accade oggi per qualsiasi evento"

Il ceo della Federazione Industria Musicale Italiana: ‘Non c'è tempo da perdere'.
Enzo Mazza (Fimi) su Sanremo: "Tutto in streaming come accade oggi per qualsiasi evento"

"Con l’ultimo Dpcm che scadrà il 5 marzo, ovvero in piena settimana del festival, è evidente che la Rai debba fornire con congruo anticipo un serio protocollo sanitario sul Festival di Sanremo, che dovrebbe essere approvato dal Cts, così come è avvenuto, ad esempio, per i prossimi mondiali di sci a Cortina". Ad affermarlo, in un'intervista all'Adnkronos, è Enzo Mazza, il presidente della Fimi, la federazione dell'industria musicale italiana, che ribadisce quanto dichiarato nell'intervista rilasciata a Rockol la scorsa settimana.

Tra le questioni aperte riguardo l'edizione 2021 del festival della canzone italiana vi sono quella del pubblico in platea al Teatro Ariston e la realizzazione di una sala stampa, Mazza risponde: "Il festival è un evento importante e sicuramente sarebbe un bel segnale di ripartenza farlo tutto in presenza ma è evidente che in questo momento, così rischioso, si possa realizzare solo un progetto esclusivamente televisivo. Sono esclusi per i nostri artisti scenari con palchi esterni, passerelle con pubblico, stand di sponsor e radio e incontri stampa. Tutto dovrà avvenire in streaming come accade oggi in qualsiasi altro evento, a partire dal festival del cinema di Berlino, che si tiene nella stessa settimana di Sanremo".

Sulle preoccupazioni espresse dal Comune della cittadina ligure sui danni che recherebbe una edizione dalle presenze contenute sulle strutture alberghiere e sui ristoranti, Mazza risponde: "La primaria preoccupazione non può essere in questo momento quella relativa al pubblico in presenza, alle sale stampa in presenza o ai commercianti e ristoratori di Sanremo.

 Al primo posto c'è la necessità che Rai comunichi con urgenza un serio protocollo certificato per artisti e operatori del settore, che garantisca la massima sicurezza onde evitare rischi sanitari in ogni area della produzione e dell’ospitalità. Gli artisti coinvolti sono gli unici senza i quali il festival davvero non si può fare. Sanremo non è extraterritoriale: non si può immaginare che un Festival in piena pandemia possa derogare a stringenti misure che si applicano in tutto il Paese e che rendono la vita difficile da un anno ad albergatori e ristoratori di tutta Italia. Mi sembra evidente che il resto del Paese non solo non capirebbe ma rimarrebbe negativamente colpito se a Sanremo venissero concesse deroghe solo per la necessità di accontentare esigenze economiche di Rai e del Comune di Sanremo".

E aggiunge: "Al festival, per come è stato finora calendarizzato, mancano sei settimane, cioè siamo già in grave ritardo. Eppure, allo stato non è giunta ancora nessuna comunicazione in merito a tamponi, gestione delle prove e gestione del personale delle case discografiche. Non c'è un altro minuto da perdere, se il festival vuole andare in onda dal 2 al 6 marzo".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

Accedi alla web-app gratuita degli effettivi passaggi radiofonici delle canzoni di Sanremo in tempo reale, divisi per categorie Campioni e Nuove Proposte, calcolati da Radiomonitor su un panel di circa 367 emittenti monitorate in Italia.
© 2021 Radio Airplay powered by Rockol - riproduzione vietata.

Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.