Concerti, dalla FEAT una guida anti-secondary ticketing

La Face-value European Alliance for Ticketing pubblica un documento per contrastare le speculazioni del bagarinaggio online
Concerti, dalla FEAT una guida anti-secondary ticketing

L’associazione europea contro il bagarinaggio Face-value European Alliance for Ticketing ha reso disponibile online una guida di buone pratiche - dedicate a manager e promoter - per contrastare i fenomeni di speculazione relativi alla vendita di biglietti per spettacoli musicali dal vivo. Il documento può essere scaricato gratuitamente a questo indirizzo.

“Con la ripresa degli spettacoli dal vivo, è importante che l'industria ponga le basi per una piena ripartenza, risolvendo il problema del bagarinaggio”, spiega la nota della FEAT: “Con un valore stimato di 2,7 miliardi di euro nel 2019, il secondary ticketing è stato valutato a 1,66 miliardi di euro nel 2020 per l'Europa nonostante la pandemia e si prevede che crescerà fino a 2,29 miliardi di euro entro il 2023, stando a una ricerca di Intellectual Research Partners. Questi miliardi, sottratti ai fan, impediscono loro di assistere ad altri concerti o di acquistare merchandise o bevande. L'industria deve unirsi per trovare soluzioni praticabili per affrontare il bagarinaggio e rendere il settore del live più forte e più sano”.

“Questo manuale utilizza la nostra esperienza di personalizzazione dei biglietti, maturata nell’organizzazione di diversi tour e spettacoli nelle arene, per dimostrare che le buone pratiche possono essere attuate in modo semplice e con successo”, ha spiegato il ceo di FEAT Scumeck Sabottka: “La mia speranza è che il nostro comparto sfrutti questo stop causato dalla pandemia per migliorare il modo in cui vengono venduti i biglietti e per proteggere gli artisti, i fan e le nostre aziende dai tagliandi offerti da questi vampiri”.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.