Sanremo: ecco esattamente tutti i dettagli su cui il Covid impatta, e cinque scenari possibili (2 / 9)

RAI, artisti, label e Comune sono ostaggi dei bollettini del Ministero della Salute. Per ipotizzare la prossima edizione di Sanremo, siamo partiti da come funziona il Festival, immaginando 5 possibili varianti per convivere (o no) con la pandemia
Sanremo: ecco esattamente tutti i dettagli su cui il Covid impatta, e cinque scenari possibili

Sanremo senza covid funziona così

Dal punto di vista di gestione della folla, l’area più critica durante il festival di Sanremo è quella che interessa il teatro Ariston e le sue adiacenze, ovvero via Matteotti e piazza Cristoforo Colombo.

Partiamo dal Teatro Ariston: la capienza della sala, durante il festival, viene ridotta da 2000 a 1200 posti per fare spazio al palco, che - oltre ai presentatori, agli ospiti e agli artisti in gara - deve accogliere l’orchestra, composta da 32 elementi.

Gli artisti, prima di presentarsi sotto i riflettori, passano dalla green room, spazio posto a piano seminterrato dello stabile dal quale passano, oltre a band e cantanti, anche entourage, autori, truccatori, tecnici e lo staff Rai, che presidia con una rappresentanza di suoi giornalisti i dietro le quinte.

All’ultimo piano dello stabile è presente la sala stampa, che ospita gli inviati delle testate ammesse al “roof” dell’Ariston. Nel 2020 al Festival vennero accreditati complessivamente 1271 operatori dell’informazione tra giornalisti, fotografi, cameraman e operatori radiofonici: alla sala stampa dell’Ariston vennero ammessi 533 giornalisti di 269 testate, oltre a 104 fotografi, ai quali si aggiunsero gli addetti stampa delle etichette e dei concorrenti.

Nello stesso spazio, poi, è presente un punto ristoro, presidiato da una decina di addetti (presenti a turno). Al roof del teatro Ariston si accede con due ascensori dalla capienza di sei persone l’uno - manovrati da due hostess - o con una rampa di scale da sette piani, quest’ultima solitamente molto poco utilizzata. In sala stampa i giornalisti sono disposti su banconi - due laterali, da sei posti l’uno, e una centrale da dieci posti - sistemati in una ventina di file, contando da quella più vicina al palco da dove si tengono gli interventi di presentatori, ospiti e dirigenti RAI, al fondo della sala.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.