Michele Bravi: "Quando ho dato il primo bacio a un ragazzo"

Il cantante umbro lanciato da "X Factor" si confessa in un'intervista, presentando il nuovo album "La geografia del buio". E conferma: "Rifiutato due volte a Sanremo: il mio nome incontra pregiudizi".
Michele Bravi: "Quando ho dato il primo bacio a un ragazzo"

Michele Bravi, il cantante umbro lanciato nel 2013 da "X Factor" (vinse, presentando in finale un inedito co-firmato da Tiziano Ferro, "La vita e la felicità", anticipazione di un album, "A passi piccoli", che includeva anche altri brani scritti dal cantautore di Latina), si confessa in una lunga intervista concessa al quotidiano torinese "La Stampa" in cui parla di tutto: dall'incidente stradale nel quale rimase coinvolto nel 2018 in cui perse la vita una donna di 58 anni (Bravi ha patteggiato lo scorso luglio una condanna a un anno e sei mesi - pena sospesa perché incensurato) al nuovo album "La geografia del buio", che uscirà il 29 gennaio. Passando per i pregiudizi e la sua vita privata.

Il cantante, 26 anni, ha confermato di essere stato scartato per due volte al Festival di Sanremo, l'anno scorso e quest'anno:

"Questo progetto è stato rifiutato due volte, l'anno scorso e quest'anno. Sanremo è un'occasione, oggi forse l'unica, ma con orgoglio dico: questo disco esiste al di là di dove lo si presenti, al di là del fatto che porti il mio nome, che incontra pregiudizi, il suo messaggio è potente".

L'uscita del disco, originariamente prevista la scorsa primavera, è stata più volte posticipata. L'album segna il ritorno sulle scene di Bravi a distanza di ben quattro anni dall'ultimo disco, "Anime di carta", ed è di fatto il primo pubblicato dal cantante dopo l'incidente del 2018:

È successo che quando ero nel buio più profondo, con terribili momenti dissociativi e allucinatori, un ragazzo ha stretto forte la mia testa fra le mani. Mi ha fatto conoscere la terapia che mi ha aiutato a tornare presente a me stesso. Questo ragazzo ora vive dall’altra parte del mondo. Quando se ne è andato, mi ha fatto promettere di tornare a cantare. [...] Il disco parla del dolore come se fosse un fatto, non lo giudica".

L'uscita del disco sarà anticipata da quella del singolo "Mantieni il bacio", scritta a quattro mani da Federica Abbate e Cheope, già autori per lui del successo sanremese "Il diario degli errori" (arrivò quarto nel 2017, sfiorando il podio), accompagnato da un video che ha per protagonisti lo stesso Bravi e l'attore Francesco Centorame, già visto in "Skam Italia" e nel film "Gli anni più belli" di Gabriele Muccino. Il cantante lo anticipa così:

"Abbiamo pensato anche al dipinto di Magritte Gli amanti, molto conturbante, in cui un uomo e una donna si baciano avvolti in un lenzuolo. I due personaggi del video costruiscono la loro tana con un lenzuolo, decidono di affrontare il dolore insieme mano nella mano. Anche il regista è omosessuale come me, quando l’abbiamo realizzato nessuno di noi si è preoccupato di come avrebbe risposto il pubblico. Poi sono stato messo di fronte al fatto che questo clip potrà diventare una sorta di manifesto per la mia comunità, quella LGBTQ+. È un gesto involontario, ma fatto con presenza, convinzione. Non ho mai avuto reticenze a parlare della mia sessualità, il mio coming out è avvenuto a 20 anni, ma c’è stato un momento della mia vita in cui ho pensato che l’amore fosse una scelta individuale, da non condividere. Era un modo per chiedere parità, come se non ci fosse niente da dire. Ecco, ora mi sono reso conto che è una posizione illogica, la parità ancora non c’è, l’amore è anche un fatto della comunità. Conosco la paura. Quando ho dato il primo bacio a un ragazzo dentro di me per tutto il tempo c’era una voce che diceva: forse stai sbagliando. Ora voglio gridarlo, sono stato innamorato di un ragazzo, perché non è giusto dare il primo bacio e pensare che forse è sbagliato".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.