Comunicato Stampa: 'Microcosmi' a Reggio Emilia

La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.


MICROCOSMI

Microcosmi prende il nome dall’omonimo romanzo di Claudio Magris in cui l’autore triestino racconta le vite di alcuni personaggi, delineandole come se si trattasse di piccoli mondi in cui la vita si intreccia con i luoghi, gli odori, i colori e i suoni di altrettanti piccoli mondi.
Nel corso di questi incontri, alcuni personaggi (scrittori, musicisti, editori ecc.) ci mostreranno i sentieri che conducono all’interno del loro microcosmo, raccontandoci le loro passioni e le loro scoperte, le fonti da cui traggono energia e ispirazione, ma anche i libri, le musiche e le persone che in qualche misura hanno indirizzato il loro percorso creativo e professionale.
Ogni incontro sarà introdotto dalla lettura di alcune pagine tratte dal romanzo di Magris, alternando personaggi reali e personaggi immaginari dando origine a un intreccio di microcosmi.
Parteciperemo a un racconto fatto di suoni e di voci, di appunti sparsi e di fotografie, di spezzoni di film e di quadri, di luoghi della memoria e della fantasia, che ci aiuteranno a comporre il disegno caleidoscopico del microcosmo che vive dentro a ciascuno di noi.

Maurizio Bettelli

Luoghi e Calendario degli appuntamenti:

Gli incontri si terranno alle ore 21,15 nel cortile di Palazzo Magnani, Corso Garibaldi 29, Reggio Emilia, Tel. 0522 - 444406/408/415 - Fax 0522 - 444436
E-mail: info@palazzomagnani.it sito web: http://www.palazzomagnani.it/

1. 30 – 06 Marco Ongaro: l'anima del mondo impigliata in un pianoforte.

2. 05 – 07 Marco Cassini: come un libro dedicato ai poeti Beat può far nascere l'idea di diventare editori...

3. 12 – 07 Mauro Covacich: correre e scrivere, una questione di fiato e resistenza...

4. 19 – 07 Enrico Fink: Patrilineare ossia: la ricerca dell’identità perduta… e ritrovata.

5. 21 – 07 Andrea Bajani: il lavoro che cambia le persone e le persone che cambiano lavoro...

Info Biografiche

Mauro Covacich nato a Trieste nel 1965. Ha esordito nel 1993 con il romanzo-inchiesta Storie di pazzi e di normali (Theoria 1993). Ha pubblicato: Colpo di Lama (Neri Pozza 1995), Mal d’autobus (Tropea 1997), Anomalie (Mondadori 1998, 2001), La poetica dell’Unabomber (Theoria 1999) -raccolta di reportage scritti per Diario, Panorama e varie altre riviste-, L’amore contro (Mondadori 2001), A perdifiato (Einaudi, 2003) e, infine, Fiona (Einaudi, 2005). Suoi racconti sono presenti in numerose antologie della più recente narrativa italiana. Collaboratore assiduo del Corriere della Sera, Covacich ha inoltre realizzato per la RAI alcuni radio documentari e il radiodramma Safari. Nel 1999 l’Università di Vienna gli ha conferito l’Abraham Woursell Prize. http://www.maurocovacich.it

Marco Ongaro nasce a Verona il 26 luglio 1956.

Inizia la sua attività artistica come cantautore, pubblicando nel 1987 l’album AI, che gli vale la Targa Tenco per la migliore Opera Prima, cui seguono nel 1990 l’LP Sono bello dentro (Rossodiera/BMG) e nel 1995 il CD Certi sogni non si avverano (Rossodisera/SonyMusic). Dopo una pausa di riflessione lunga cinque anni, rientra in scena nel 2000 come autore scrivendo le canzoni del CD di Grazie De Marchi Lasciatemi vivere (Rossodisera/EMI), e, nel 2001 quelle di Shakespeariana (Rossodisera/EMI) per Giuliana Bergamaschi. Nello stesso anno realizza i testi e le musiche dello spettacolo di teatro-danza Anch’ io ti amo, per la Compagnia di Danza di Sisina Augusta. Nel 2002 pubblica il libro di poesia Visto e considerato (Bonaccorso &C.), in coppia con Massimo Rubulotta, esce un suo album -Dio é altrove (D’autore/Azzurra Music)- e scrive la drammaturgia del Casanova per la Compagnia Teatro di Verona di Paolo Valerio. Per la stessa Compagnia, in collaborazione col compositore contemporaneo Andrea Mannucci, realizza nel 2003 il testo dell’azione multimediale Arte della fuga (Zerboni/Sugar). Nello stesso anno scrive le canzoni del nuovo CD di Grazia De Marchi Sporco mondo - Canti d’amore alla terra (Azzurra Music). I suoi lavori più recenti sono il CD Esplosioni nucleari a Los Alamos (D’autore/Azzurra Music, 2004), la raccolta di racconti Fughe 1 (Bonaccorso & C.) e il recentissimo Il Cuoco Fellone, opera buffa in due atti di cui Ongaro ha scritto il libretto su musica di Andrea Mannucci (Suvini Zerboni/Sugar). Nel corso dell’appuntamento a Palazzo Magnani, Marco Ongaro sarà accompagnato da Marco Pasetto (Clarinetto/sax Melody/sax soprano), direttore dell’Orchestra Ritmo Sinfonica Città di Verona. http://www.marcongaro.com.



Enrico Fink è nato nel 1969 a Firenze.

E’ laureato in astrofisica e per questo, da sempre, coltiva la passione per la musica e il teatro di tradizione e cultura ebraica. Ha all’attivo produzioni e incisioni che vanno dal jazz alla musica contemporanea, dalla musica di strada alla musica sacra. Ha scritto e interpretato gli spettacoli di teatro musicale Patrilineare (1998), Lev (1999), Purimshpil! (2000 - coprodotto dall’Estate Fiesolana), Yonah (2002 - premiato e prodotto dalla European Association for Jewish Culture), programmati in Italia, in Europa e negli Stati Uniti, e con il testo Le Ombre ha vinto nel 2003 il premio Marisa Fabbri nell’ambito del premio Riccione per il Teatro. Ha recitato nella compagnia di Moni Ovadia nel 2000, per Tevye un Mir, e dal 2002 al 2004 per Il Violinista sul tetto. Collabora con l’ensemble di musica antica “Lucidarium”, con cui ha registrato il CD “La Istoria de Purim” per l’etichetta k617. Nel 2005 è uscito Il ritorno alla Fede del Cantante di Jazz (Materiali Sonori), in cui vengono rivisitati in chiave contemporanea, elettronica, jazzistica, alcuni testi e alcune musiche di ambito religioso principalmente appartenenti al repertorio ebraico italiano. Pubblicazioni: Klezmer - Cronache di viaggi, ed. Frame 1997, in cui canta da solista con l’Orchestra Regionale della Toscana; Black and Blue, ed. Arpa - Radio Popolare 1998, con il coro jazz Jubilee Shouters; La Mutazione, 1999, con il gruppo Tacitevoci diretto dal Mo. Bruno de Franceschi; Lokshen - Patrilineare, ed. Le Vie dei Canti - Materiali Sonori 2000. Enrico Fink sarà accompagnato da Stefano Bartolini (sax baritono e tenore) e Alessandro Francolini (chitarra). www.enricofink.com.



Marco Cassini (1970) è il co-fondatore e il direttore editoriale di minimum fax. È autore di una monografia su Raymond Carver (Carver, Gribaudo Paravia 1997) e ha curato per la casa editrice minimum fax Beats & bites Assaggi di beat generation, una raccolta di citazioni, interviste e saggi sulla beat generation. http://www.minimumfax.com

Andrea Bajani è nato a Roma nel 1975. In cinque anni ha cambiato otto lavori. È stato consulente, collaboratore occasionale, co.co.co, collaboratore a progetto e libero professionista, senza che la sostanza del suo impiego subisse mutamenti di rilievo. Dopo Morto un papa (Portofranco, 2002) e Qui non ci sono perdenti (PeQuod, 2003), Cordiali saluti (Einaudi, 2005) è il suo terzo romanzo. Tiene una rubrica sul supplemento settimanale della Stampa, Torino Sette, intitolata Vite a progetto. Vive e cambia lavoro a Torino.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2022 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.