Publishing: KKR acquisisce la quota di maggioranza del catalogo di Ryan Tedder

Il gigante del private equity torna attivo in ambito musicale assicurandosi il repertorio dell’autore e produttore tre volte vincitore di un Grammy e titolare del progetto OneRepublic
Publishing: KKR acquisisce la quota di maggioranza del catalogo di Ryan Tedder

Assente dall’industria musicale dal 2013, quando aveva ceduto il 51% della propria quota in BMG a Bertelsmann, la società di private equity quotata a Wall Street Kohlberg Kravis Roberts aveva dimostrato di interessarsi al publishing la scorsa estate, quando aveva preso parte a un round di finanziamento da 48 milioni di dollari a beneficio di Artlist. Oggi il gigante finanziario che a oggi gestisce asset per 153 miliardi di dollari ha annunciato di aver acquisito la quota di maggioranza del catalogo di Ryan Tedder (nella foto), leader dei OneRepublic nonché autore e produttore per big come - tra gli altri - Madonna, Lady Gaga, U2, Adele, Beyoncé, One Direction, Taylor Swift, Ed Sheeran, Maroon 5 e molti altri.

I dettagli dell’accordo non sono stati rilevati. Secondo le prime indiscrezioni di stampa trapelate il contratto riguarderebbe i diritti d’autore e connessi di circa 500 composizioni tra le quali quelle co-firmate dall’artista e commercializzate dopo il primo gennaio 2016, oltre che tutto il catalogo - anche antecedente il 2016 - intestato ai One Republic: la porzione del catalogo escluso dall’operazione sarebbe quello già ceduto da Tedder nel 2016 alla società di edizioni Downtown. I master del progetto che debuttò nel 2007 con “Dreaming Out Loud” resteranno di proprietà di Universal: KKR incasserà parte dei proventi dai diritti d’autore e connessi dal catalogo di Tedder insieme ad altri due stakeholder, in management di Tedder e la società di servizi per artisti mtheory, quest’ultima presente per mezzo del proprio fondo MTC Music Royalties.

“Siamo entusiasti di collaborare con Ryan sia per il suo straordinario lavoro creativo che per perseguire insieme opportunità future”, ha spiegato Nat Zilkha, partner di KKR e presidente di Gibson Brands, una società in portafoglio alla stessa KKR: “A Kohlberg Kravis Roberts ci concentriamo su una serie di iniziative di investimento nei settori della musica e dell'intrattenimento e crediamo che la combinazione unica di brillantezza artistica e senso degli affari di Ryan ci aiuterà ad amplificare questi sforzi”.

“L'industria musicale sta attraversando un incredibile periodo di trasformazione”, ha commentato, dal canto suo, Tedder: “Lo streaming e tutte le forme di contenuto digitale non solo forniscono nuove strade per il modo in cui consumiamo la musica, ma anche per il modo in cui gli artisti possono raggiungere un nuovo pubblico in un modo molto più coinvolgente. A mio avviso KKR è stata capace di distinguersi in ogni ambito nel quale abbia operato, impressionando me e il mio team per l’impegno dimostrato nei confronti della musica come loro reale obiettivo e passione”.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.