Rockol Awards 2021 - Vota!

Blur, Dave Rowntree spinge per una reunion dopo la fine della pandemia

Il batterista della band ha commentato un vecchio video: "Non vedo l'ora che questo dannato virus finisca per tornare a suonare là fuori".

Dave Rowntree spera in una riunione dei Blur post-pandemia. Il batterista ha pensato al futuro dopo aver commentato su Twitter una clip dalla performance dei Blur a Glastonbury nel 2009. Condividendo il video live di "Tender" su Twitter, Rowntree ha dimostrato la sua gratitudine per i "commenti adorabili" lasciati dai fan di Blur e sotto il video e ha scritto che lui e i suoi compagni di band "hanno adorato anche quel concerto". Rowntree ha poi aggiunto: "Non vedo l'ora che questo dannato virus sia morto per tornare là fuori", entusiasmando i fan che sperano in una reunion. I Blur hanno suonato insieme per l'ultima volta nel marzo 2019 durante il concerto del frontman Damon Albarn "Africa Express: The Circus" a Leytonstone, Londra, dove si sono esibiti suonando "Clover Over Dover", "Tender" e "Song 2".

Quel concerto a sorpresa è arrivato a quattro anni dal loro ultimo tour completo, che ha incluso un enorme spettacolo all'aperto all'Hyde Park di Londra. I fan dei Blur non smettono di sperare in una nuova reunion che magari non si limiti solo a un concerto. Il loro desiderio potrebbe presto diventare realtà: Damon Albarn, infatti, lo scorso settembre ha dichiarato a MusicWeek che sta pensando proprio di tornare a esibirsi con i suoi compagni. “Se i Blur hanno suonato il loro ultimo concerto? Spero proprio di no – ha detto il frontman – io adoro fare questi live, sono fantastici, ma sono cose che ho bisogno di fare. Le faccio solo perché è una gioia per me farle. È un enorme piacere. E non vedo l’ora di cantare di nuovo Parklife”. Dopo Albarn, adesso anche Dave Rowntree: due indizi iniziano a formare una prova. 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.